Consulenza o Preventivo Gratuito

Il Professional day macina adesioni

del 28/02/2012
di: di Benedetta Pacelli
Il Professional day macina adesioni
Si moltiplicano le iniziative per dare voce ai liberi professionisti nella giornata del Professional day del 1° marzo. Saranno almeno 140 le sedi collegate (si veda l'elenco ancora provvisorio in tabella) con l'Auditorium Conciliazione di Roma. Ma c'è chi, e sono tanti, faranno precedere il collegamento con un momento di confronto sul territorio cercando così di avvicinare l'azione di protesta ai cittadini di tutta Italia. Così sarà per esempio a Torino. Nel capoluogo piemontese, infatti, la preparazione della giornata è in mano alla Consulta di Torino, un organismo che riunisce 21 diverse categorie tra ordini e collegi e che, per quel giorno, proporrà al pubblico un dibattito serrato e non basato su singole relazioni dei partecipanti (eccezion fatta per il presidente della Consulta che aprirà i lavori). Anche perché, spiega Amos Giardino organizzatore dell'iniziativa, nonché presidente dell'Antec Piemonte, l'Associazione nazionale tecnici liberi professionisti, il momento «è tale che solo un'organizzazione strutturata in questo modo consentirà a tutti i colleghi di poter dire la loro». A sedere sul palco dell'Aula magna del tribunale torinese ci saranno non solo i presidenti delle rappresentanze ordinistiche del territorio ma, anche, quelli della regione e della provincia, rispettivamente Roberto Cota e Antonio Saitta, e due assessori, quello della provincia (con delega al lavoro) Carlo Chiama e il collega della regione (con delega alle professioni) Claudia Porchietto. L'obiettivo? Cercare di sfatare qualche luogo comune perché «quando si nominano i professionisti spesso si sente parlare di casta e non di migliaia di soggetti che pur essendo iscritti ad un ordine, producono redditi spesso al di sotto della soglia di sopravvivenza». Ma la giornata del 1° marzo, secondo Giardino, sarà soprattutto un'occasione di confronto pubblico sulle prospettive di crescita del Paese e sul ruolo che i professionisti svolgono a supporto dei cittadini e della pubblica amministrazione.

vota