Consulenza o Preventivo Gratuito

Tempi certi per chiudere il concorso dei notai

del 25/02/2012
di: La Redazione
Tempi certi per chiudere il concorso dei notai
Tempi certi per la definizione e la conclusione dei concorsi per notai. Lo prevede uno dei due emendamenti al dl liberalizzazioni approvati ieri dalla commissione Industria del Senato. La modifica porta la firma della capogruppo del Pd, Anna Finocchiaro, e obbliga a nominare i notai entro un anno dal bando dei prossimi concorsi relativi all'anno in corso, al 2013, al 2014 e dal 2015. L'altro emendamento approvato, a firma Cinzia Bonfrisco (Pdl), riguarda il nuovo codice della strada e prevede che le pertinenze di servizio delle autostrade siano decise «sentita l'Agenzia per le infrastrutture stradali e autostradali». In arrivo la golden share per i soggetti extra-Ue che intendono acquistare nei settori strategici. Un emendamento in preparazione da parte dell'esecutivo prevede che con uno o più dpcm dovranno essere individuate le attività di rilevanza strategica «per il sistema di difesa e sicurezza nazionale». E ancora, le condizioni di lavoro del personale delle imprese ferroviarie dovranno essere definite dalla «contrattazione collettiva svolta dalle organizzazioni più rappresentative a livello nazionale», anche se non ci sarà l'obbligo di osservare i contratti collettivi nazionali di settore, secondo un emendamento presentato dai relatori, Filippo Bubbico (Pd) e Simona Vicari (Pdl). La separazione Eni-Snam avverrà entro 18 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto sulle liberalizzazioni, quindi al più tardi entro il settembre del 2013. Un emendamento dei relatori prevede che al fine di introdurre la piena terzietà dei servizi regolati di trasporto, di stoccaggio, di rigassificazione e di distribuzione delle altre attività della filiera svolte in concorrenza, con dpcm da emanare entro il 31 maggio 2012, sono disciplinati i criteri, le condizioni e le modalità cui si conforma l'impresa maggiore di trasporto per adottare, entro diciotto mesi dalla entrata in vigore della legge di conversione del decreto liberalizzazioni, il modello di separazione proprietaria di cui all'articolo 19 del decreto legislativo 1 giugno 2011, n.93, emanato in attuazione della direttiva 2009/73/CE».
vota