CERCA UN PROFESSIONISTA
CERCA NELL'ENCICLOPEDIA
 

L'avvocato distrattario non ha diritto all'Iva

Debora Alberici del 22/02/2012

L'avvocato distrattario non ha diritto al pagamento dell'Iva dalla parte soccombente quando il suo cliente è un'impresa o un professionista, soggetti che hanno diritto alla detrazione. Lo ha sancito la Cassazione che, con la sentenza n. 2474 del 21 febbraio 2012, ha accolto il ricorso dell'Asl di Catania, condannata a pagare un'azienda farmaceutica in virtù di un decreto ingiuntivo. In altri termini l'azienda sanitaria era la parte soccombente nel giudizio di opposizione. L'avvocato della controparte, la società farmaceutica, aveva chiesto la parcella e l'Iva. Il giudice aveva accolto l'istanza. L'Asl ha presentato ricorso in Cassazione e, su questo punto, lo ha vinto. Nel gravame si legge che il professionista distrattario può richiedere al soccombente solamente l'importo dovuto a titolo di onorario e spese processuali e non anche l'importo dell'Iva che gli sarebbe dovuta – a titolo di rivalsa – dal proprio cliente. A questo motivo il Palazzaccio ha risposto che il rilievo, in termini più generali, pone l'interrogativo se costituisca principio informatore in materia fiscale la addebitabilità di una spesa al debitore solo se sussista il costo corrispondente e non anche qualora questo costo venga normalmente recuperato. È, dice la Cassazione a chiare lettere, un rilevo fondato: ciò perché «non può essere considerata legittima una locupletazione da parte di un soggetto abilitato a conseguire due volte la medesima somma di danaro». E tale sarebbe la situazione dell'avvocato distrattario che ottenesse l'Iva sulle proprie competenze sia dal cliente abilitato a detrarre l'imposta (un'impresa o un lavoratore autonomo) che dal soccombente, in questo caso l'Asl. Ma non è tutto. Dalla sentenza emerge un altro dato interessante: l'avvocato che non percepisce l'Iva direttamente dalla parte soccombente nel processo è titolare di un diritto di rivalsa verso il suo cliente, l'impresa o il lavoratore autonomo. Dunque non perde l'importo dell'imposta anche se la procedura per ottenerla diventa più lunga e macchinosa.


in collaborazione con








CALCOLO MINI IMU
Inserisci la tua rendita
catastale e procedi al
Calcolo Mini IMU →

FEED
SHARE
Scrivici  per informazioni sul servizio
La redazione è offline