Consulenza o Preventivo Gratuito

Riforma del lavoro entro fine marzo

del 09/02/2012
di: di Simona D'Alessio
Riforma del lavoro entro fine marzo
La riforma del mercato del lavoro «sarà varata entro marzo», e il ministro Elsa Fornero persegue l'accordo con le parti sociali, sostenendo che «la mia porta è aperta a tutti e il sentiero è largo». Nel corso di un'audizione ieri pomeriggio in commissione affari sociali alla camera, la titolare del dicastero di via Veneto ha sostenuto la necessità di una revisione del sistema di erogazione degli ammortizzatori sociali con parole nette: «Sappiamo bene che abbiamo vincoli di risorse che sono drammatici, enormi, non solo per questo capitolo, ma per tutti i temi della spesa pubblica», perché non va dimenticato che l'Italia ha un debito «e un piano di restituzione molto impegnativo». Ecco perché, pur non potendo disporre di «risorse aggiuntive», almeno «abbiamo evitato il depauperamento.

Abbiamo arginato le perdite, e questo non è un motivo di grande soddisfazione», però si tratta comunque di «un risultato abbastanza importante», ha aggiunto. L'agenda di Fornero è fitta: oggi incontrerà la leader di Confindustria Emma Marcegaglia, mentre riguardo alla convocazione ufficiale del tavolo con sindacati e associazioni datoriali, dopo il primo, importante vertice del 23 gennaio, ha indicato nell'inizio della prossima settimana la data probabile: «Quando avremo qualcosa di più concreto, quando saremo più pronti ci vedremo tutti insieme». Ieri, intanto, è stata la volta di Marco Venturi, presidente di turno di Rete Imprese Italia, che al termine del faccia a faccia con il ministro ha dichiarato che per favorire l'occupazione di giovani e donne «occorrerà strutturare misure permanenti e di immediata fruibilità, che prevedano sgravi contributivi e fiscali», mentre sugli ammortizzatori ha sottolineato il bisogno «di intervenire su oneri e contribuzioni che costituiscono forme di solidarietà impropria tra i settori economici».

vota