Consulenza o Preventivo Gratuito

Costi a forfait se manca la dichiarazione

del 28/01/2012
di: La Redazione
Costi a forfait se manca la dichiarazione
In caso di mancata presentazione della dichiarazione dei redditi l'accertamento induttivo dev'essere spiccato tenendo conto anche dei costi inerenti, presumibilmente sostenuti, per produrre reddito imponibile. Lo ha sancito la Cassazione che, con la sentenza n. 1166 del 27 gennaio 2012, ha respinto il ricorso delle Entrate. Il caso riguarda una srl marchigiana, per la precisione un'attività commerciale. Non era stata presentata la dichiarazione dei redditi. L'amministrazione aveva spiccato accertamento induttivo, tenendo conto della merce venduta e della giacenze di magazzino oltreché di altre variabili. Non aveva preso in considerazione, però, i costi che non erano stati dichiarati. Un errore costato al fisco l'esito negativo della causa. Secondo la ctp e la ctr, con decisione resa ora definitiva dal Suprema Collegio, l'amministrazione finanziaria deve calcolare tanto il reddito presunto quanto i costi. «In tema di accertamento della imposta sui redditi, qualora il contribuente ometta del tutto la presentazione della dichiarazione, e l'Amministrazione finanziaria proceda d'ufficio all'accertamento del reddito d'impresa con metodo induttivo, essa, dovendo procedere alla ricostruzione della situazione reddituale complessiva del contribuente, deve tenere conto anche delle componenti negative del reddito che siano comunque emerse dagli accertamenti compiuti». Insomma, non possono trovare applicazione le limitazioni previste dall'art. 74, commi secondo e terzo, del dpr 29 settembre 1973, n. 597, in tema di prova dei costi e degli oneri ai fini dell'accertamento con metodo analitico induttivo, «in quanto tale norma disciplina la diversa ipotesi in cui una dichiarazione dei redditi, ancorché infedele, sia comunque sussistente. Diversamente, d'altronde, si assoggetterebbe ad imposta, come reddito d'impresa, il profitto lordo, anziché quello netto, in contrasto con l'art. 53 Cost.». Dunque, pagherà la maggiore Ires ma deducendo i costi «presumibili» la piccola impresa commerciale «accertata» perché senza la dichiarazione.

vota