Consulenza o Preventivo Gratuito

Le domande Inail vanno online

del 11/01/2012
di: di Daniele Cirioli
Le domande Inail vanno online
L'Inail trasloca online. Gli adempimenti legati alla prossima autoliquidazione premi, relativa al biennio 2011 (saldo)/2012 (acconto), infatti, potranno essere effettuati esclusivamente con modalità telematiche entro il termine del 16 marzo, ma fermo restando la scadenza del 16 febbraio per il pagamento dei premi dovuti e per le richieste di riduzione del premio anticipato. Lo rende noto lo stesso istituto nella circolare n. 1/2012, dettando le relative istruzioni operative.

Prima fase. Si tratta della prima fase del percorso, spiega l'Inail, che entro 18 mesi (il 1° luglio 2013 rappresenta il termine per l'adeguamento fissato dal dpcm 22 luglio 2011) porterà a utilizzare in via esclusiva i servizi telematici nelle comunicazioni tra istituto e imprese. Dal 1° gennaio 2012, dunque, cinque adempimenti smettono di poter essere gestiti in formato cartaceo, traslocando definitivamente sulla piattaforma telematica (si veda tabella). Per quattro di essi si tratta di adempimenti che riguardano l'autoliquidazione annuale dei premi, per la quale peraltro l'Inail già da anni ha reso disponibili i servizi telematici in alternativa a quelli tradizionali (cartacei); il quinto adempimento concerne la presentazione degli elenchi trimestrali dei soci lavoratori da parte delle cooperative di facchinaggio per la regolazione dei premi speciali.

Dichiarazione delle retribuzioni. Dalla prossima autoliquidazione 2011/2012, la denuncia delle retribuzioni (modello 1031) andrà presentata esclusivamente in via telematica tramite le seguenti possibilità: invio telematico dichiarazioni salari, procedura Alpi online e con autoliquidazione online per il solo settore marittimo. Il temine, anche per il settore marittimo, è fissato al 16 marzo fermo restando, precisa l'Inail, che i premi vanno pagati entro il 16 febbraio.

Dilazione in quattro rate. Sempre a partire dalla prossima autoliquidazione, la volontà di avvalersi del pagamento in quattro rate (qualora si acceda per la prima volta al beneficio) ovvero la revoca della predetta facoltà scelta in precedenza andrà effettuata esclusivamente in via telematica mediante la stessa procedura per la dichiarazione delle retribuzioni. Anche in questo caso il termine è fissato al 16 marzo. Gli artigiani senza dipendenti né assimilati possono avvalersi anche del contact center multicanale (803164).

Riduzione premi artigiani. Sempre dalla prossima autoliquidazione, le aziende artigiane con dipendenti e assimilati e quelle senza dipendenti e assimilati, per usufruire della riduzione dei premi devono barrare sul modello 1031 (denuncia retribuzioni) l'apposita casella con cui certificano il possesso dei requisiti di legge. A tal fine andrà utilizzato esclusivamente il canale telematico mediante la stessa procedura per la dichiarazione delle retribuzioni (termine fissato al 16 marzo).

Riduzione retribuzioni presunte. Infine, ultimo adempimento a traslocare sull'online è quello relativo alla richiesta motivata per la riduzione delle retribuzioni presunte su cui calcolare il premio anticipato. In tal caso il termine è fissato al 16 febbraio e per la comunicazione telematica va utilizzato il nuovo servizio «riduzione presunto» presente sul sito dell'Inail (il settore marittimo utilizza il servizio «autoliquidazione online»).

vota