Consulenza o Preventivo Gratuito

Nasce il tutor per i veicoli sovraccarichi

del 28/12/2011
di: Enrico Santi
Nasce il tutor per i veicoli sovraccarichi
Sulle autostrade la lente del tutor controllerà anche i veicoli per il trasporto di cose che circolano con un carico eccessivo. Sono infatti stati installati sulla rete della società Autostrade per l'Italia cinque postazioni di overload tutor, che daranno un importante contributo a ridurre l'incidentalità causata dai veicoli commerciali e industriali sovraccarichi. L'overload tutor è un sistema di pesatura dinamica dei mezzi pesanti in movimento, che sfrutta la tecnologia del tutor. Circa 10 km prima dell'area di sosta, dove una pattuglia della Polizia Stradale si posiziona con una postazione di pesatura statica omologata, sono installati sulla pavimentazione quattro sensori per ogni corsia di marcia, che consentono di individuare per ogni veicolo la classe, il numero di assi, la velocità e il peso. Qualora i sensori rilevino il transito di un veicolo con eccesso di carico, le telecamere posizionate su un portale acquisiscono le relative immagini digitali, che vengono trasmesse tramite la rete Umts al portatile in dotazione della pattuglia di Polizia Stradale, indicando la data e l'ora del passaggio e il momento di arrivo stimato. In tal modo, gli agenti, che hanno comunque l'obbligo di effettuare la pesatura statica del veicolo per verificare se il carico trasportato è in eccedenza, possono ottimizzare i tempi e i risultati dei controlli, mirandoli esclusivamente sui veicoli già individuati dall'overload tutor. Le sanzioni amministrative previste dall'art. 167 del codice della strada e l'indennizzo dovuto, commisurati all'eccedenza rispetto ai limiti di massa, si applicano sia al conducente che al proprietario del veicolo, nonché al committente, quando si tratta di trasporto eseguito per suo conto esclusivo. Il nuovo sistema tecnologico di pesatura dinamica dei veicoli dovrebbe contribuire a ridurre ulteriormente l'incidentalità, già drasticamente diminuita dopo l'installazione su molti tratti autostradali del tutor tradizionale per il controllo della velocità. Negli ultimi dodici anni la mortalità per incidenti in autostrada è diminuita del 70%, soprattutto grazie all'effetto deterrente del tutor introdotto nel 2006.

vota