Consulenza o Preventivo Gratuito

Leasing e noleggio, unica via per Anagrafe e Spesometro

del 22/11/2011
di: La Redazione
Leasing e noleggio, unica via per Anagrafe e Spesometro
Per le società di leasing, la comunicazione all'anagrafe tributaria dei dati dei contratti, istituita dal provvedimento dell'agenzia delle entrate del 5 agosto 2011, dovrà includere anche tutte le operazioni soggette allo “spesometro”, per cui assorbirà la comunicazione telematica prevista dall'art. 21 del dl 78/2010. Lo stesso vale per gli operatori commerciali che svolgono attività di locazione o di noleggio di autovetture, caravan, altri veicoli, unità da diporto e aeromobili: anche a questi operatori, infatti, è esteso l'obbligo di comunicazione previsto dal provvedimento di agosto. Questo, in sintesi, il contenuto di un provvedimento firmato ieri, 21 novembre 2011, dal direttore dell'agenzia delle entrate, che integra il precedente provvedimento del 5 agosto 2011, estendendo in primo luogo l'obbligo di comunicazione dei contratti all'anagrafe tributaria, previsto per le società che esercitano attività di leasing finanziario e operativo, anche agli operatori commerciali che svolgono attività di locazione e/o di noleggio dei predetti mezzi di trasporto. Il provvedimento, inoltre, dispone l'estensione oggettiva della predetta comunicazione all'anagrafe tributaria, raccordando tale adempimento con quello della comunicazione telematica all'agenzia delle entrate delle operazioni Iva non inferiori a 3.000 euro istituita dall'art. 21 del dl 78/2010 (c.d. spesometro). Viene infatti stabilito che la comunicazione all'anagrafe tributaria, per i soggetti di cui sopra, oltre ai dati dei contratti di leasing, locazione o noleggio, deve includere anche le operazioni attive e passive di importo pari o superiore alla soglia stabilita dallo “spesometro”, con conseguente esonero, per tali soggetti, dall'obbligo della comunicazione telematica di cui al citato art. 21. Per effetto di queste modifiche, il provvedimento sostituisce le specifiche tecniche della comunicazione allegate al precedente provvedimento di agosto. Viene stabilito, infine, che i dati relativi ai contratti in essere nelle annualità 2009 e 2010 dovranno essere trasmessi entro il 31 gennaio 2012, e che di questa opportunità potranno avvalersi anche le società di leasing che hanno ricevuto un questionario ai sensi dell'art. 32 del dpr 600/73 e non hanno ancora provveduto a rispondere.

Sandro Zuliani

vota