Consulenza o Preventivo Gratuito

Una supersemplificazione per i bilanci delle srl

del 08/11/2011
di: Luciano De Angelis e Christina Feriozzi
Una supersemplificazione per i bilanci delle srl
Premi per le società che non faranno controllare i bilanci al collegio sindacale. Prospetti contabili ad-hoc e semplificati sono, infatti, previsti per tutte le srl che non abbiano provveduto a nominare l'organo di controllo. Nelle società di capitali, dove è nominato, invece, un collegio sindacale, lo stesso provvederà, di norma, anche ai controlli di cui al d.lgs. 231/2001. Nelle società in cui sussisterà la possibilità di nomina del controllore unico, allo stesso potrà essere delegata anche la funzione di revisione legale.

Sono alcune delle “originali” norme che potrebbero essere introdotte dal Maxiemendamento, rubricato: “Semplificazioni in materia di società”

Bilanci iper-semplificati

La spiccata propensione al ridimensionamento della figura del collegio sindacale fino alla induzione della preferenza per la sua soppressione, emergono chiaramente dalla disposizione che prevede, a partire dal 1° gennaio 2012, a favore delle società a responsabilità limitata che non abbiano nominato il Collegio Sindacale, la possibilità di redazione del bilancio secondo uno schema semplificato. Per il momento non sono ancora definite in maniera concreta le semplificazioni in tema di prospetti contabili, difatti bisognerà attendere gli esiti di un decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore del maxiemendamento, che definisca le voci e la struttura che andranno a comporre lo schema di bilancio semplificato e le modalità di attuazione della previsione in commento.

Uno schema, questo che non può che lasciare perplessi in quanto i prospetti semplificati sarebbero ammessi per tutele società ad oggi chiamate alla redazione del bilancio abbreviato (o che hanno un capitale al di sotto dei 120.000 euro), che in molte situazioni potrebbero risultare tutt'altro che piccole. Esso infatti varrebbe, nei fatti, per tutte le srl (indipendentemente dalle dimensioni).

Tali società quindi:

1) sarebbero soggette a nessun controllo o al solo controllo unipersonale con funzioni sia di verifica gestionale che contabile;

2) potrebbero essere tenute a redigere un bilancio iper semplificato con buona pace della tutela delle minoranze e delle ragioni dei creditori.

Quanto sopra, dovrà ovviamente essere valutato alla luce della compatibilità con le previsioni della Quarta direttiva 78/660/CEE relativa ai conti annuali delle società di capitali, che di fatto non ammette bilanci in forma abbreviata al di sotto degli attuali limiti dell'art, 2435-bis.

Obbligo di collegio solo per le spa con capitale non inferiore a 10 milioni di euro

Confermato l'obbligo dei collegi pluripersonali, ma solo nelle spa, dotate di capitale sociale pari almeno a 10 milioni di euro e per le quotate. In questi casi il collegio sindacale (o il consiglio di sorveglianza o il comitato per il controllo nei sistemi dualistico e monitico) sarà altresì incaricato dei controlli delegati all'organismo di vigilanza ex art. 6, comma 1, lett. b), del d.lgs 231/01. Sindaco unico, invece, nelle spa “minori”.

Per tutte le srl che attualmente hanno l'obbligo di nomina del collegio è prevista, invece, la possibilità di sostituire lo stesso con un sindaco unico o un revisore. Il sindaco svolgerebbe anche le funzioni di revisione legale.

Anche detta norma lascia alquanto perplessi:

1) il sindaco, infatti, vedrebbe assolutamente ampliati i suoi compiti con oggettive difficoltà a svolgere tutti i controlli (che a questo punto potrebbero riguardare anche quelli previsti dalla 231/01);

2) verrebbe meno la possibilità di esercitare con completezza i controlli che il collegio (o alcuni suoi membri) eseguono con la partecipazione ai cda, ai comitati esecutivi, ed alle assemblee in quanto il sindaco unico non sarà messo nella condizione di poter partecipare a tutte le assise;

3) Il sindaco unico (nominato dalla maggioranza) priverebbe di qualsiasi tutela i soci di minoranza.

vota