Consulenza o Preventivo Gratuito

Crescono le quote rosafra i notai. Oggi il congresso

del 13/10/2011
di: di Valerio Stroppa
Crescono le quote rosafra i notai. Oggi il congresso
Crescono le «quote rosa» tra i notai. Le donne attualmente in servizio sono 1.384, vale a dire il 29% dei 4.697 totali. Circa un notaio su tre, dunque, e per lo più concentrate nel segmento generazionale più giovane. Tra i notai under-40, infatti, le donne raggiungono il 43%. Numeri che confermano il costante incremento verificatosi negli anni: negli anni 80 la componente femminile superava di poco l'11%. Ma ad essere in continuo rinnovamento è l'intera categoria, dal momento che, dopo i 309 entrati in servizio qualche mese fa, altri 350 nuovi notai sono in attesa di assegnazione della sede e sono in corso di svolgimento due concorsi da 200 posti ciascuno. «Rinnovamento» sembra dunque essere la parola chiave sulla quale la categoria vuole confrontarsi nel 46° congresso nazionale del Notariato, che si apre oggi a Torino. L'assise, intitolata «Unità d'Italia e tradizione notarile», vedrà la partecipazione di oltre 1.500 notai provenienti da tutta Italia. I lavori, che proseguiranno fino a sabato al Centro Congressi Lingotto, saranno aperti dal presidente nazionale del Notariato, Giancarlo Laurini. È previsto l'intervento del ministro della giustizia, Nitto Francesco Palma. Nell'ambito delle celebrazioni dei 150 anni dell'unità d'Italia, il congresso si concentrerà sul ruolo rivestito delle professioni, tra cui il Notariato, nel processo di unificazione sociale, culturale e giuridica del Paese.

Ma oltre che al passato, l'attenzione dei partecipanti sarà rivolta al futuro. La categoria guidata da Laurini rilancia infatti la sua disponibilità ad affiancare lo Stato nel processo di modernizzazione del Paese. In primo luogo ricordando ciò che si sta già facendo, come l'infrastruttura informatica centralizzata per la gestione e l'archiviazione degli atti notarili digitali, in corso di implementazione, o la sperimentazione della trasmissione telematica degli atti notarili alle conservatorie del registro immobiliare, già avviata in otto importanti città italiane (Bologna, Firenze, Lecce, Palermo e, dal 29 settembre 2011, anche Roma, Milano, Torino e Napoli). Inoltre, il Notariato presenterà un pacchetto di proposte legislative per l'ammodernamento normativo in materia di famiglia e successioni. Oggi, invece, nella tavola rotonda su «Regole, fiducia e sviluppo economico» si confronteranno, tra gli altri, Vincenzo Boccia, vicepresidente di Confindustria, Antonio Catricalà, presidente Antitrust, Claudio Siciliotti, presidente dei commercialisti, e Marina Calderone, presidente del Cup.

vota