Consulenza o Preventivo Gratuito

Irpef, detrazioni a tutto campo

del 12/10/2011
di: di Andrea Bongi
Irpef, detrazioni a tutto campo
Nel periodo d'imposta 2009 quasi 4,8 milioni di contribuenti italiani si sono avvalsi delle detrazioni Irpef per le ristrutturazioni edilizie e oltre 756 mila hanno invece attivato le detrazioni per riqualificazione energetica degli edifici. L'erosione della base imponibile Iva ha invece superato i 42 miliardi l'anno. Le agevolazioni e le deduzioni esistenti nella disciplina del reddito delle persone fisiche erodono invece imponibili annui per circa 103 miliardi di euro. Notevole anche l'erosione di materia imponibile dovuta alle misure che legano gli imponibili alle rendite catastali che supera i 62 miliardi l'anno.

I dati di cui sopra e più in generale la stima dell'impatto delle misure che erodono base imponibile nei vari comparti del sistema tributario italiano è stata effettuata dal dipartimento delle finanze prendendo a riferimento i dati contenuti nelle dichiarazioni dei redditi dell'anno 2009 e sono la nota metodologica che accompagna la tabella sulle tax exependitures che il tavolo sull'erosione fiscale guidato da Vieri Ceriani ha iniziato ad analizzare ieri nella penultima riunione del gruppo in vista della relazione finale attesa per fine mese.

L'erosione della base imponibile è per definizione l'insieme di misure e agevolazioni fiscali che consentono di ridurre la base imponibile di un tributo o effettuare il pagamento dello stesso su basi imponibili forfetizzate.

Dai dati risulta che l'erosione di materia imponibile Iva è rappresentata quasi integralmente dalle due aliquote ridotte del 10 e del 4%. Per la prima le stime del dipartimento delle finanze indicano in oltre 25 miliardi di euro l'anno l'erosione di imponibile riconducibile alle transazioni effettuate in regime di aliquota ridotta. Anche l'aliquota agevolata del 4% sottrae risorse importanti stimate in oltre 14 miliardi annui.

Tra le misure a sostegno delle persone fisiche e della famiglia la platea delle detrazioni per coniuge, figli e familiari a carico comportano una erosione di base imponibile di circa 10,5 miliardi di euro l'anno.

Le detrazioni sui redditi da lavoro dipendente e assimilato e su pensioni e altri redditi equivalgono invece a una sottrazione di materia imponibile irpef quantificata in oltre 37,7 miliardi l'anno.

Le deduzioni e le detrazioni riconducibili alla ristrutturazione degli immobili e agli interventi di riqualificazione energetica (c.d. 36 e 55%) erodono al gettito erariale rispettivamente 46 milioni di euro l'anno e 1,1 miliardi.

Per quanto riguarda invece l'erosione di materia imponibile riconducibile alla scelta legislativa di tassare sulla base delle rendite catastali il reddito immobiliare, l'impatto maggiore è riconducibile alla deduzione dall'Irpef della rendita dell'immobile che costituisce l'abitazione principale del contribuente. Questa misura sottrae imponibili annui per oltre 20 miliardi di euro. L'esenzione dall'imposta comunale degli immobili dell'abitazione principale del contribuente erode invece imponibili annui per oltre 14 miliardi di euro.

Fra le altre misure considerate erosive di materia imponibile figurano anche le agevolazioni introdotte dal dl 98/2011 per il nuovo regime dei contribuenti minimi con l'aliquota dell'imposta sostituiva che scende al 5%. Secondo le stime del dipartimento delle finanze la perdita di gettito ascrivibile a tali modifiche normative può essere stimata in 10 milioni annui. Nel comparto delle imprese le misure erosive più consistenti sono rappresentate dall'insieme di deduzioni ed agevolazioni concesse dal legislatore alla base imponibile dell'imposta regionale sulle attività produttive ricomprese nel c.d. cuneo fiscale. L'insieme di queste misure erodono infatti base imponibile per il tributo regionale in misura pari a circa 4,5 miliardi di euro annui.

vota