Consulenza o Preventivo Gratuito

Contratti di sviluppo, via da oggi

del 29/09/2011
di: di Roberto Lenzi
Contratti di sviluppo, via da oggi
Parte oggi la possibilità di presentare domanda di agevolazione a valere sui contratti di sviluppo. I progetti di rilevante dimensione trovano finalmente sbocco grazie al nuovo incentivo gestito da Invitalia, lo strumento è chiamato a sostituire il vecchio contratto di programma. Il contratto di sviluppo si rivolge a quasi tutti i settori economici: è possibile finanziare iniziative nel settore manifatturiero, di estrazione di minerali e di fornitura di energia, nella quasi totalità dei settori commercio, alloggio e ristorazione, informazione e comunicazione, in alcune attività di trasporto e magazzinaggio e di servizi. Le agevolazioni sono concesse sotto forma di contributo in conto impianti, contributo alla spesa, contributo in conto interessi, finanziamento agevolato, in forma mista da valutare in fase di negoziazione. I programmi di sviluppo possono riguardare investimenti produttivi, anche in connessione con progetti di ricerca e sviluppo.

L'istanza si presenta

a Invitalia

Le imprese che vogliono presentare un progetto devono presentare la domanda di contributo a partire da oggi. L'istanza, completa degli allegati, deve essere inviata in formato cartaceo e in copia elettronica registrata su adeguato supporto informatico (CD - DVD - Memoria Pendrive) a: Agenzia Nazionale per l'Attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo d'Impresa SpA - Segreteria BU Impresa, via Calabria 46, 00187 Roma. L'istanza di accesso e la documentazione a corredo vengono esaminate da Invitalia in ordine cronologico di presentazione, al fine di accertare la sussistenza delle condizioni di ammissibilità e delle priorità di cui sopra. Entro 30 giorni dal ricevimento dell'istanza di accesso l'Agenzia provvede a dare comunicazione scritta al soggetto proponente, al MiSE e alla Regione/i interessate circa l'ammissibilità dell'istanza ovvero i motivi ostativi all'accoglimento della stessa. Le imprese hanno 10 giorni di tempo per l'eventuale presentazione di osservazioni e/o documenti. Per le domande ammissibili, l'Agenzia, verificata la compatibilità dell'istanza con le risorse finanziarie disponibili, sulla base delle indicazioni fornite dal MiSE avvia la negoziazione con il soggetto proponente al fine di verificare la validità e la fattibilità del programma. Entro 30 giorni dalla comunicazione scritta al MiSE e alla Regione interessate circa l'ammissibilità dell'istanza di accesso, l'Agenzia, tenuto conto dei pareri preliminari delle altre istituzioni pubbliche, conclude la fase di negoziazione e invia al soggetto proponente la comunicazione scritta circa l'esito della stessa.

Dopo la prima fase,

si passa al progetto

definitivo

Se viene superata la prima fase di valutazione, l'impresa provvede all'invio della proposta definitiva di Contratto di sviluppo, con allegati i relativi documenti previsti. Invitalia verifica che sia redatta secondo le modalità prescritte e verifica la completezza della documentazione presentata. Le Regioni interessate, entro 30 giorni dal ricevimento di detta proposta, provvedono a comunicare all'Agenzia le proprie osservazioni ed il proprio parere, nonché l'eventuale disponibilità al cofinanziamento. Qualora la Regione o le Regioni interessate non trasmettano entro il predetto termine le proprie osservazioni ed il proprio parere, quest'ultimo si considera positivo. L'Agenzia per esaminare la proposta definitiva e la documentazione progettuale ha 45 giorni. Le istruttorie saranno svolte secondo gli standard in uso presso l'Agenzia per la gestione degli strumenti agevolativi con particolare riferimento alla verifica della completezza delle proposte di Contratti di sviluppo, alla verifica dell'affidabilità economico-finanziaria dei soggetti, alla validità tecnica, economica e commerciale dei programmi e singoli progetti, all'ammissibilità, pertinenza e congruità delle spese inserite nei progetti di investimento. Per eventuali integrazioni l'impresa ha 7 giorni a disposizione. L'istruttoria si chiude con una comunicazione di invito alla sottoscrizione del contratto che dovrà avvenire entro 10 giorni.

vota