Consulenza o Preventivo Gratuito

Tirocini, dal 13 agosto il tetto di sei mesi

del 28/09/2011
di: Daniele Cirioli
Tirocini, dal 13 agosto il tetto di sei mesi
I tirocini attivati o prorogati prima del 13 agosto proseguono in base alla vecchia disciplina e fino alla scadenza indicata nel relativo progetto formativo. Alle proroghe successive al 13 agosto invece si applica la nuova disciplina che prevede una durata complessiva massima di sei mesi. Lo spiega il ministero del lavoro nelle Faq pubblicate ieri sul sito internet, in risposta a quesiti relativi alla nuova disciplina del tirocini introdotta dalla manovra di fine estate (dl n. 118/2011 convertito dalla legge n. 148/2011). Due chiarimenti riguardano gli studenti. Il primo chiede di sapere se sia possibile per loro svolgere un tirocinio extra curriculare. La risposta è affermativa a condizione che il tirocinio sia promosso da scuole o università e che venga svolto all'interno del periodo di frequenza del corso di studi, anche se non direttamente in funzione del riconoscimento di crediti formativi. Il secondo chiarimento riguarda la possibilità (ammessa) di svolgere un tirocinio extra curriculare dopo aver conseguito la laurea triennale e durante il corso di studio per conseguire la laurea specialistica. Per il ministero, l'attivazione del tirocinio è possibile in quanto il giovane è già in possesso di diploma, senza che assuma rilievo il fatto che stia proseguendo negli studi.

Un altro chiarimento riguarda la possibilità di prorogare fino a 12 mesi un tirocinio attivato prima del 13 agosto. Il ministero risponde negativamente. Spiega che i tirocini attivati o prorogati prima del 13 agosto proseguono in base alle vecchie regole e fino alla scadenza indicata dal relativo progetto formativo e che alle proroghe successive al 13 agosto si applica, invece, la nuova disciplina. Per verificare se il tirocinio ricade nella nuova o nella vecchia disciplina occorre far riferimento al momento di attivazione; questo momento, precisa il ministero, coincide con la data di pubblicazione del bando del tirocinio o con la data di emanazione dell'atto idoneo alla individuazione dei soggetti beneficiari del tirocinio. La lettura interpretativa del ministero penalizza quelle situazioni per le quali il bando e/o il progetto formativo di tirocini attivati prima del 13 agosto contemplino la possibilità di proroga come, per esempio, un ulteriore periodo di formazione. In tal caso, infatti, il tirocinio dovrà comunque chiudersi al primo step o, tutt'al più, potrà andare avanti ma con una proroga che garantisca di non superare la durata complessiva dei sei mesi, per non correre il rischio che con l'arrivo di un ispettore (o con un ricorso del tirocinante) lo stage venga convertito in assunzione definitiva.

vota