Consulenza o Preventivo Gratuito

Vies, correzioni di settembre

del 13/09/2011
di: di Roberto Rosati
Vies, correzioni di settembre
I contribuenti che sono stati iscritti nell'archivio Vies con la decorrenza convenzionale del 29 dicembre 2010 e che hanno necessità di comprovare il possesso dei requisiti in epoca anteriore, potranno chiedere una certificazione agli uffici dell'agenzia delle entrate entro il 30 settembre prossimo. Entro la stessa data, i contribuenti erroneamente esclusi dall'archivio nella fase di costituzione automatica, potranno chiedere di essere inseriti.

Dopo tale termine, gli uffici non potranno più prendere in considerazione le richieste di certificazione e inserimento di cui sopra. Queste le indicazioni che l'agenzia delle entrate ha fornito con la circolare n. 39 del 1° agosto 2011, in relazione ad alcune problematiche di carattere transitorio emerse in fase di avvio della procedura di «censimento» delle posizioni autorizzate a porre in essere operazioni intracomunitarie, secondo le disposizioni dell'art. 27 del dl 78/2010 e del provvedimento del 29/12/2010.

La circolare ricorda che il citato provvedimento ha previsto una specifica disciplina per l'inclusione in Vies dei soggetti che avevano già presentato la dichiarazione di inizio attività Iva alla data del 31/5/2010, ovvero che hanno presentato tale dichiarazione tra la predetta data ed il 28 febbraio 2011.

Per i primi, è stata prevista l'inclusione automatica nell'archivio, con l'eccezione di coloro che non hanno presentato elenchi riepilogativi (Intrastat) né nel 2009 né nel 2010, oppure che, pur avendoli presentati, non hanno presentato, pur essendovi tenuti, la dichiarazione annuale Iva per il 2009. Per i secondi, è stata prevista l'inclusione automatica nell'archivio di coloro che, nella detta dichiarazione di inizio attività, hanno espresso la volontà di porre in essere operazioni intracomunitarie, oppure che, pur non avendo manifestato tale volontà, hanno posto in essere tali operazioni nel secondo semestre 2010 adempiendo agli obblighi di presentazione degli elenchi riepilogativi.

Le posizioni non rispondenti ai predetti requisiti sono state escluse dall'archivio con la decorrenza del 31 dicembre 2008, nella considerazione che i criteri di esclusione presuppongono che, nel biennio 2009/2010, non siano state effettuate operazioni intracomunitarie, o comunque non siano stati osservati gli adempimenti prescritti.

Il provvedimento prevedeva comunque la possibilità, per i soggetti esclusi in base ai criteri automatici di cui sopra, di manifestare la volontà di effettuare operazioni intracomunitarie, presentando all'agenzia delle entrate apposita istanza per l'inserimento in Vies.

Al riguardo, la circolare ha chiarito che, per le istanze presentate fino alla data di completamento della procedura (24 febbraio 2011), si è registrata la seguente situazione:

- per quelle ricevute prima del 26 gennaio 2011 (almeno 30 giorni prima del completamento), la posizione è stata inserita con decorrenza dal trentunesimo giorno successivo alla ricezione (salvo che sia stato adottato il diniego dell'autorizzazione);

- per quelle ricevute dopo il 26 gennaio 2011, la posizione risulta esclusa dal 25 febbraio 2011, fino al trentunesimo giorno successivo alla ricezione (sempre fatto salvo l'eventuale diniego).

Per tutti i soggetti inclusi automaticamente nell'archivio, gli uffici, in base al provvedimento dell'agenzia, avrebbero dovuto procedere ad una prima valutazione dei dati, ai fini dell'eventuale revoca dell'iscrizione, entro il 31 luglio 2011. In considerazione della numerosità dei soggetti, la circolare ha differito il termine per la conclusione di questi controlli al 31 dicembre 201.

Nella fase di rivisitazione, spiega la circolare, sono state segnalate all'agenzia alcune criticità, concernenti la mancata inclusione nell'archivio di soggetti che pure possedevano i requisiti previsti. A seguito di queste segnalazioni, verificata l'esistenza dei presupposti necessari per la presenza in archivio, l'agenzia ha provveduto al reinserimento con la retrodatazione convenzionale al 29 dicembre 2010. Fino al 30 settembre, come si diceva, sarà ancora possibile chiedere all'ufficio una certificazione del possesso dei requisiti in epoca anteriore, oppure l'iscrizione erroneamente non ottenuta nella fase automatica.

vota