Consulenza o Preventivo Gratuito

Stage in azienda solo per sei mesi

del 23/08/2011
di: di Daniele Cirioli
Stage in azienda solo per sei mesi
Lo stage aziendale può avere una durata massima di sei mesi e può essere attivato soltanto entro un anno dal conseguimento di un diploma o di una laurea. Lo stabilisce l'articolo 11 del dl n. 138/2011 (manovra-bis), in vigore dal 13 agosto.

Stage o tirocinio. Tecnicamente si chiamano «tirocini formativi e di orientamento». Sono disciplinati dalla legge n. 196/1997 (il famoso pacchetto Treu per l'occupazione) e costituiscono un inserimento temporaneo all'interno del mondo produttivo finalizzato a realizzare, attraverso processi formativi, momenti di alternanza tra studio e lavoro e di agevolare le scelte professionali. I tirocini interessano i giovani e non comportano l'instaurazione di un rapporto di lavoro dipendente. La riforma Biagi (il dlgs n. 276/2003) aveva previsto una nuova ipotesi dei tirocini estivi di orientamento (cioè di tirocini promossi durante le vacanze estive a favore di adolescenti o giovani, regolarmente iscritti a un ciclo di studi di durata non superiore a tre mesi), bocciata dalla corte costituzionale (sentenza n. 50/2005). Oggi, dunque, i tirocini restano disciplinati dall'articolo 18 della predetta legge n. 196/1997 e dal relativo regolamento di attuazione, approvato dal dm n. 142/1998 e come precisato dalla Direttiva n. 2/2005, pubblicata sulla G.U. n. 246/2005.

Tirocini (curriculari) e stage (non curriculari). La doppia finalità distingue i tirocini in formativi e/o di orientamento. Nel primo caso, si parla più propriamente di tirocini curriculari: occasioni promosse o realizzate direttamente dalle università, a carattere facoltativo o obbligatorio, che consentono di acquisire un certo numero crediti formativi universitari (Cfu) previsti nella programmazione didattica. Nell'altro caso (tirocini di orientamento o, più comunemente, stage), si tratta di esperienze mirate a far conoscere la realtà del mondo del lavoro, che possono svolgersi sia durante il regolare corso di studio sia, come normalmente avviene, dopo il conseguimento del titolo di studio.

Le novità della manovra-bis. L'attivazione di tirocini avviene sulla base di specifiche convenzioni preventivamente sottoscritte tra soggetti promotori (agenzie per l'impiego, sezioni circoscrizionali per l'impiego; università e istituti di istruzione universitaria statali e non statali abilitati al rilascio di titoli accademici; provveditorati agli studi; istituzioni scolastiche statali e non statali che rilascino titoli di studio con valore legale, anche nell'ambito dei piani di studio; centri pubblici o a partecipazione pubblica di formazione professionale e/o orientamento nonché centri operanti in regime di convenzione con la regione o la provincia competente, ovvero accreditati; comunità terapeutiche, enti ausiliari e cooperative sociali purché iscritti in specifici albi regionali, ove esistenti; servizi d'inserimento lavorativo per disabili gestiti da enti pubblici delegati dalla regione) e soggetti attuatori o ospitanti, (aziende). Il dl n. 138/2011, sul punto, precisa che i tirocini (tutti: curriculari e non) «possono essere promossi unicamente da soggetti in possesso degli specifici requisiti preventivamente determinati dalle normative regionali in funzione di idonee garanzie all'espletamento delle iniziative medesime».

La durata degli stage. La seconda novità riguarda la durata degli stage, ossia dei tirocini non curriculari. La manovra bis stabilisce che non possono avere una durata superiore a sei mesi, incluse le proroghe, fatta eccezione per i disabili, gli invalidi fisici, psichici e sensoriali, i soggette che siano in trattamento psichiatrico, i tossicodipendenti, gli alcolisti e i condannati ammessi a misure alternative di detenzione.

Serve il titolo di studio. Altra novità della manovra-bis riguarda i destinatari degli stage: unicamente i neo-diplomati e i neo-laureati. Ciò significa, dunque, che non può essere stagista chi non abbia ancora conseguito uno dei due precedenti diplomi.

Stage entro un anno. Infine, ultima novità della manovra-bis riguarda il termine entro cui è possibile la promozione degli stage aziendali: al massimo entro 12 mesi (un anno) dal conseguimento del titolo di studio di diploma o di laurea.

vota