Consulenza o Preventivo Gratuito

La Siae investe

del 23/06/2011
di: Gaetano Blandini direttore generale della Siae
La Siae investe
ItaliaOggi ha pubblicato il 21 giugno un articolo dal titolo «Situazione delicata alla Siae», annunciando una conferenza stampa indetta da alcuni sindacati presenti nell'Ente, che si è poi concentrata nella contestazione del piano strategico, in generiche accuse di una mancanza di politica culturale, descrivendo la Siae in una situazione economica che non è quella reale, anche se non può non risentire della crisi economica generale che attraversa il Paese. Vorrei precisare che il piano strategico che il Commissario e i Sub Commissari hanno varato, era stato approvato all'unanimità dal precedente Consiglio di Amministrazione sulla base delle linee di indirizzo che, sempre all'unanimità, erano state approvate dall'Assemblea degli Associati. È un piano certamente complesso che implica razionalizzazioni dei costi, ma anche importanti investimenti sulle tecnologie e sulla formazione e riqualificazione del personale, nonché una mappatura della nostra rete territoriale, una realtà unica tra le società d'autori europee, che rappresenta un valore strategico per la società e che da troppi anni è abbandonata a se stessa.

L'efficacia degli interventi sinora realizzati è dimostrata dalla previsione di chiusura dell'anno 2010, dove si è passati da una previsione dei primi 3 mesi del 2010 di meno 10 milioni di euro a meno 1 milione di euro, per quanto attiene la gestione caratteristica al netto di partite straordinarie che stiamo attentamente valutando.

I dati della Siae sono e restano improntati alla massima trasparenza e le proposte per i lavoratori restano finalizzate alla tutela del bene primario che era e resta il posto di lavoro.

vota