Consulenza o Preventivo Gratuito

Sogei, utile del 2010 a quota 28,7 mln di euro

del 23/06/2011
di: Valerio Stroppa
Sogei, utile del 2010 a quota 28,7 mln di euro
Utile 2010 a quota 28,7 milioni di euro per Sogei, la società Ict del ministero dell'economia. I ricavi complessivi si sono attestati intorno ai 366 milioni, con un aumento del 15% rispetto ai 319 milioni del 2009. Crescono notevolmente anche gli investimenti, quasi raddoppiati e saliti lo scorso anno a 62 milioni di euro, mentre si mantiene stabile il personale dipendente della società (1.796 unità al 31 dicembre 2010). I dati sono stati presentati ieri dall'ad di Sogei, Marco Bonamico, intervenuto insieme al presidente della società, Sandro Trevisanato, in audizione presso la commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria, presieduta da Maurizio Leo (Pdl). L'utile, al netto di imposte per 20,8 milioni di euro, si è attestato quindi a una cifra prossima ai 29 milioni, in calo rispetto ai 39,2 milioni del 2009. La riduzione, spiegano i vertici di Sogei, trova fondamento «nella straordinarietà della composizione dell'utile 2009, in cui aveva un peso rilevante la gestione extracaratteristica».

Dal punto di vista dei ricavi, come di consueto il business della fiscalità ha rappresentato il mercato principale, da cui sono arrivati 357 milioni di euro (+17% rispetto al 2009). In particolare, 135 milioni dall'Agenzia delle entrate e 55 milioni dall'Aams. In calo, invece, dai 14 milioni del 2009 ai circa 9 del 2010 il mercato extra-tributario (Sanità, Aci Informatica, Geoweb e Dogane macedoni).

Nell'aumento dei consumi di materie e servizi (+11 milioni) ha inciso nel 2010 la produzione massiva di tessere sanitarie e Cns, mentre i costi di funzionamento si sono ridotti lievemente (-800 mila euro). Lieve crescita del costo del lavoro (+3,9 milioni, per un incremento medio annuo di circa 1.600 euro per ciascun dipendente), determinato dall'applicazione del Ccnl rinnovato a fine 2009 e dagli effetti sull'intero anno dell'accordo integrativo aziendale.

L'utile, ai sensi dell'articolo 1, comma 358 della Finanziaria 2008, sarà integralmente riversato al bilancio dello Stato e sarà utilizzato per il potenziamento delle strutture dell'amministrazione finanziaria, per il miglioramento della qualità della legislazione e per la semplificazione degli adempimenti a carico dei contribuenti.

vota