Consulenza o Preventivo Gratuito

Certificati medici online dal 13 settembre prossimo

del 17/06/2011
di: Daniele Cirioli
Certificati medici online dal 13 settembre prossimo
È fissata al 13 settembre l'entrata a regime per i datori di lavoro privati (e già operativa nel settore pubblico) della nuova disciplina sulle certificazioni mediche online. Per altri tre mesi ancora quindi le imprese possono continuare a richiedere ai propri dipendenti di presentare l'attestazione medica in formato cartaceo. Il chiarimento è arrivato ieri dalla seconda riunione del comitato tecnico per il monitoraggio del nuovo sistema, previsto dalla circolare n. 4 del ministro per la funzione pubblica, Renato Brunetta, e del ministro del lavoro, Maurizio Sacconi, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 135 del 13 giugno.

Certificati medici online. La circolare detta le istruzioni operative per l'equiparazione del settore del lavoro privato a quello pubblico sulla «trasmissione per via telematica dei certificati di malattia» (articolo 55-septies del dlgs n. 165/2001), prevista dall'articolo 25 della legge n. 183/2010 (il collegato lavoro). Il dlgs n. 165/2001, in particolare, prevede che il certificato medico attestante l'assenza per malattia di un dipendente pubblico sia inviato, per via telematica, direttamente all'Inps dal medico o dalla struttura sanitaria pubblica che lo rilascia; una volta ricevuto il certificato, l'Inps lo invia immediatamente, sempre per via telematica, all'amministrazione di appartenenza del lavoratore. L'inosservanza degli obblighi di trasmissione telematica da parte dei medici costituisce illecito disciplinare e, in caso di reiterazione, comporta licenziamento o, per i medici convenzionati, decadenza dalla convenzione.

Nel privato dal 13 settembre. Il collegato lavoro ha fissato l'estensione della predetta disciplina pubblica al settore privato dal 1° gennaio 2010. La legge n. 183/2010, però, è entrata in vigore successivamente, ossia il 24 novembre che rappresenta la data a partire dalla quale è da ritenersi uniformato il regime legale del rilascio e della trasmissione dei certificati in caso di assenza per malattia per i dipendenti pubblici e per quelli del settore privato, ivi compresi gli aspetti sanzionatori. Tuttavia, la circolare ministeriale congiunta (funzione pubblica/lavoro) ha previsto uno speciale regime transitorio per i datori di lavoro privato consentendo, per tre mesi successivi «alla data di pubblicazione» della stessa circolare, la possibilità di chiedere ai propri lavoratori l'invio, secondo le tradizionali modalità, di una copia cartacea dell'attestazione di malattia rilasciata dal medico all'atto dell'invio telematico, ovvero scaricata in un momento successivo dallo stesso lavoratore dal sito internet dell'Inps. Nel corso della riunione svoltasti ieri pomeriggio a Palazzo Vidoni (è la seconda del comitato tecnico di monitoraggio delle certificazioni mediche online) il ministero della funzione pubblica ha precisato che l'entrata a regime delle nuove disposizioni è prevista per il prossimo 13 settembre, ovvero a tre mesi dalla data di pubblicazione di quest'ultima sulla Gazzetta Ufficiale.

vota