Consulenza o Preventivo Gratuito

Dal 31 luglio torna il conservatore immobiliare

del 12/05/2011
di: La Redazione
Dal 31 luglio torna il conservatore immobiliare
Il Conservatore dei registri immobiliari concede il bis. Dal prossimo 31 luglio, infatti, non sarà più possibile attribuire la delega a chi ne assumeva la relativa funzione all'interno dell'Agenzia del territorio, in linea con quanto disposto dalle norme civilistiche. Con il provvedimento dello scorso 10 maggio, scaricabile dal sito dell'agenzia all'indirizzo www.agenziaterritorio.it, si ripristina una situazione che aveva visto l'attribuzione delle funzioni di conservatore dei registri immobiliari a soggetti diversi, attraverso la concessione di un'apposita delega. Come indicato dall'articolo 1 del provvedimento richiamato, infatti, il direttore dell'agenzia ha disposto che, dal prossimo 31 luglio, il responsabile di ogni sezione di pubblicità immobiliare, inserito nell'ambito di ogni ufficio periferico del Territorio, assume la funzione di conservatore dei registri immobiliari. Il conservatore, dunque, diventa l'unico responsabile dei registri immobiliari e svolge compiti e attività inerenti, con facoltà di nominare un gerente che lo potrà sostituire, ma solo in caso di sua assenza o impedimento, in ossequio all'art. 34, della l. 540/43. Il provvedimento fornisce anche indicazioni per la fase transitoria confermando che i funzionari attualmente delegati a questi compiti, assumono la funzione di conservatore dei registri immobiliari, contestualmente alla data di emanazione del provvedimento stesso, mentre con ulteriori e successivi atti saranno individuati le modalità ed i termini per l'effettivo conferimento dell'incarico al soggetto preposto, al fine di riorganizzare definitivamente gli uffici periferici. L'art. 3, infine, conferma che ai sensi del comma 361, dell'art. 1, della legge 244/2007, il provvedimento entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione. Soddisfatta la Dirstat che, in una nota, ringrazia il direttore dell'agenzia ma soprattutto ricorda di aver sostenuto con forza la giusta rivendicazione dei conservatori, in quanto tale soggetto è «… unico custode ed arbiter della pubblicità immobiliare …», e lo stesso «…risale dal limbo nel quale era stato fatto cadere e si riappropria del ruolo che gli assegna, non l'Amministrazione Finanziaria, ma il codice civile nel difficile campo del diritto ipotecario …».

Fabrizio G. Poggiani

vota