Consulenza o Preventivo Gratuito

Il fisco chiude per ferie ad agosto

del 12/05/2011
di: di Andrea Bongi e Cristina Bartelli
Il fisco chiude per ferie ad agosto
Il fisco chiude per ferie dal 1° al 21 agosto. Tutte le scadenze di quel periodo, dai versamenti rateali di Unico alle ritenute che cadono in tale periodo, potranno essere evase senza il pagamento di sanzioni entro il 22 agosto. È la prima volta che l'amministrazione riconosce un periodo di chiusura per i versamenti fiscali. E non solo la proroga per i versamenti di Unico 2011 è in arrivo. E ci sarà più tempo anche per la presentazione e trasmissione dei 730/2011. Tali disposizioni, secondo quanto è in grado di anticipare ItaliaOggi, sono contenute in un apposito decreto del presidente del consiglio dei ministri in corso di predisposizione.

La bozza del provvedimento prevede lo slittamento dei termini per l'effettuazione dei versamenti dovuti da parte delle persone fisiche dal 16 giugno 2011 al 6 luglio 2011 senza alcuna maggiorazione, e al 5 agosto 2011 con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. La proroga dei versamenti riguarderà anche l'acconto della nuova cedolare secca sulle locazioni abitative istituita dall'articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011 n.23 che costituisce peraltro uno dei presupposti sulla base dei quali la proroga stessa verrà concessa. Stesso slittamento dei termini di versamento anche per i soggetti diversi dalle persone fisiche (società di persone, di capitali ecc.) che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore di cui all'articolo 62-bis del decreto-legge 30 agosto 1993 n.331.

Per quanto riguarda invece il modello 730/2011 la bozza di provvedimento presidenziale procederà al differimento dei termini per la presentazione e la trasmissione delle dichiarazioni stesse come segue: entro il 16 maggio 2011 per la consegna al proprio sostituto d'imposta che intenda prestare l'assistenza fiscale ed entro il 20 giugno 2011 per la presentazione del modello 730 a un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato.

Slittano di conseguenza anche i termini per la consegna al sostituito della copia del modello 730 e del relativo prospetto di liquidazione da parte del sostituto che viene fissata al 15 giugno 2011.

I Caf dipendenti o i professionisti abilitati avranno invece tempo fino al 30 giugno 2011 per consegnare al contribuente la copia della dichiarazione 730/2011 e il relativo prospetto di liquidazione. Gli stessi soggetti dovranno poi comunicare entro il 12 luglio 2011 il risultato delle dichiarazioni e trasmetterle, entro lo stesso termine, telematicamente all'Agenzia delle entrate.

La bozza di provvedimento prevede inoltre una vera e propria sospensione degli adempimento fiscali e dei versamenti con scadenza fra il 1° agosto ed il 22 agosto. Tali adempimenti potranno infatti essere eseguiti entro il giorno 22 agosto 2011 senza alcuna maggiorazione aggiuntiva oltre l'eventuale 0,40% dovuto a titolo di interesse corrispettivo in caso di versamenti rateali delle imposte dovute in acconto e a saldo.

Tra i presupposti dell'imminente proroga dei versamenti la bozza di provvedimento ricorda l'introduzione della nuova cedolare secca sugli affitti abitativi con la necessità di provvedere al versamento degli acconti 2011, l'attuazione del federalismo fiscale e i correttivi congiunturali per gli studi di settore applicabili all'anno 2010 che stanno ritardando la diffusione dei software applicativi di calcolo.

vota