Consulenza o Preventivo Gratuito

Aziende agricole, dall'Inps istruzioni sulle variazioni

del 11/05/2011
di: Daniele Cirioli
Aziende agricole, dall'Inps istruzioni sulle variazioni
Silenzio assenso sulle istanze di variazione/cancellazione all'Inps delle aziende agricole autonome. Trascorsi sette giorni, successivamente a quello di inoltro, le richieste si intendono automaticamente accolte. Lo precisa, tra l'altro, il messaggio n. 10347/2011 con cui l'istituto di previdenza annuncia l'implementazione di nuove funzionalità per le aziende agricole autonome alla piattaforma online di ComUnica (comunicazione unica per la nascita d'impresa).

Le nuove funzioni si aggiungono dal 9 maggio ai servizi già operativi e consentono la gestione delle denunce di variazione e cancellazione presentate da parte delle aziende agricole autonome o dai loro intermediari. In particolare, il sistema ComUnica viene adeguato per gestire, esclusivamente con modalità telematica, le istanze di:

- variazione del nucleo Cd (coltivatori diretti) che comporti nuova iscrizione di un componente il nucleo;

- variazione che comporti cancellazione di un componente il nucleo familiare Cd;

- variazione che comporti cancellazione dell'azienda Iap (imprenditore agricolo)/CD.

Gli altri tipi di istanze (iscrizioni/cancellazioni a periodo chiuso, variazioni dei dati dell'azienda, del titolare e dei componenti e delle informazioni inerenti le colture e i terreni), invece, continueranno al momento ad essere presentate secondo le consuete modalità.

L'Inps, inoltre, precisa che, il dl n. 7/2007 fissa nel termine massimo di sette giorni la data entro cui le amministrazioni devono comunicare all'interessato e all'ufficio del registro delle imprese, per via telematica, i dati definitivi relativi alle posizioni registrate. Pertanto, in relazione a tali tempistiche e agli obblighi che ne derivano, una volta trascorsi inutilmente i sette giorni dopo quello dal quale le richieste di variazioni sono presenti nella nuova procedura, come peraltro già avviene per le aziende che operano con sistema Dm/UniEMens, anche le richieste di cancellazione/variazione verranno automaticamente accolte. Nell'ipotesi in cui ci siano più richieste di variazione ciascuna sarà gestita in maniera autonoma e l'esito finale visualizzato solo nel momento in cui tutte le variazioni sono state effettuate. Infine, l'Inps precisa che la domanda sarà automaticamente respinta in tutti i casi in cui i dati che individuano l'azienda (identificativo, codice fiscale) non corrispondano a quelli presenti negli archivi di gestione.

vota