Consulenza o Preventivo Gratuito

A Roma solo una lite su dieci coinvolta nella conciliazione

del 29/03/2011
di: La Redazione
A Roma solo una lite su dieci coinvolta nella conciliazione
Su circa 1.200.000 cause iscritte a ruolo nel periodo 2005- 2010 presso il Tribunale di Roma e gli Uffici del Giudice di Pace di Roma, solo il 10% rappresenta la percentuale di quei procedimenti che, in base alle nuove disposizioni (art. 5 d.lgs. 28/2010), avrebbero dovuto essere sottoposti preventivamente al tentativo obbligatorio di mediazione. La percentuale si riduce poi ad appena il 3% se si escludono le controversie condominiali e quelle in materia di responsabilità civile automobilistica per le quali, come noto, il tentativo obbligatorio di mediazione è stato differito di un anno, vale a dire al 21 marzo 2012. Tra le 118.999 controversie iscritte a ruolo nel periodo 2005-2010 e soggette al tentativo di conciliazione obbligatoria a regime, la parte preponderante riguarda le controversie in materia di responsabilità civile automobilistica (64,4%) e le cause condominiali (8,1%). È quanto emerge dalla Mappa dei Conflitti nella Capitale presentata ieri in Campidoglio, insieme alla sottoscrizione di una convenzione tra Ordine provinciale dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Roma e Camera di Conciliazione di Roma. A proposito dei medici a Roma, città dove si concentra circa il 10% dei medici di tutta Italia, il rapporto tra camici bianchi e pazienti è sempre più conflittuale. In cinque anni le cause inerenti alla responsabilità medica sono infatti aumentate del 15%. L'analisi dei dati mostra che, nel periodo preso in esame, in campo medico si sono registrati 2.372 procedimenti, così suddivisi: 369 nel 2005, 396 nel 2006, 407 nel 2007, 474 nel 2008, 302 nel 2009, 424 nel 2010. Ciò però a fronte dei milioni di atti sanitari praticati nello stesso periodo.
vota