Consulenza o Preventivo Gratuito

Il socio entra nei minimi

del 08/03/2011
di: Pagina a cura di Andrea Bongi
Il socio entra nei minimi
Regime dei minimi: accesso consentito al socio di società semplice che produce reddito agrario. In queste ipotesi infatti l'esclusione dal regime dei contribuenti minimi prevista nell'articolo 1, comma 99, lettera d) della legge 244/2007 in presenza di una contestuale partecipazione in società o associazioni non si rende operante, poiché la società semplice non produce né redditi d'impresa né di lavoro autonomo.

È il chiarimento fornito dall'Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 27/e di ieri.

Il chiarimento delle Entrate si è reso necessario a seguito di un richiesta di interpello da parte di un contribuente che, essendo socio al 50% di una società semplice avente per oggetto esclusivo lo svolgimento di attività agricole di cui all'art. 2135 c.c. e attività connesse, compresa la cessione di energia fotovoltaica, chiedeva di avvalersi del regime dei minimi per l'esercizio, in forma individuale, di un'attività professionale di consulenza gestionale e amministrativa.

La risposta affermativa delle entrate alla possibilità di intraprendere la suddetta attività professionale in regime dei minimi trae spunto da un precedente intervento di prassi amministrativa (circolare n. 28/e del 28 gennaio 2008). Anche in quella occasione le Entrate avevano ritenuto compatibile il regime ad imposta sostitutiva dei contribuenti minimi con il contemporaneo svolgimento di attività agricole, ancorché assoggettate al regime speciale Iva di cui agli articoli 34 e 34-bis del dpr n. 633 del 1972, purché tali attività fossero produttive di redditi fondiari e non di redditi d'impresa.

Lo svolgimento dell'attività agricola produttiva di reddito fondiario in forma di partecipazione in società semplice piuttosto che in forma individuale, come nel caso oggetto della risoluzione in commento, non altera le conseguenze alle quali le Entrate erano già arrivate nel precedente documento di prassi.

Nell'interpello da cui ha tratto origine la risoluzione di ieri tuttavia la società semplice, per ammissione dello stesso contribuente, svolge anche attività agricole connesse fra le quali la cessione di energia fotovoltaica. A questo proposito la risoluzione precisa che è di fondamentale importanza per l'accesso al regime dei minimi che tali attività risultino, anche ai fini fiscali, attività meramente connesse a quelle agricole, produttive di redditi fondiari. Diversamente, ed in particolare se tali attività assumessero la natura di attività produttive di un reddito d'impresa, scatterebbero automaticamente le condizioni per l'esclusione dal regime dei minimi.

vota