Consulenza o Preventivo Gratuito

Nuove multe, in stand by

del 09/02/2011
di: Stefano Manzelli
Nuove multe, in stand by
Non è ancora possibile rilevare in automatico infrazioni in materia di velocità pericolosa e segnaletica stradale. Anche se la riforma stradale d'agosto ha allargato il novero delle multe automatiche mancano infatti ancora strumenti omologati ad hoc. Lo ha chiarito il ministero dei trasporti con il parere n. 209 del 19 gennaio 2011. Con la riforma estiva del codice stradale, la legge 120/2010, l'uso di telecamere o altri dispositivi, già previsto per il controllo a distanza degli accessi abusivi alle zone a traffico limitato e del transito sulle corsie riservate, è stato esteso e letteralmente consentito anche per il controllo degli accessi non autorizzati alle aree pedonali ai centri storici e alle strade riservate. In tali casi, gli impianti devono essere gestiti direttamente dagli organi di polizia stradale, la cui presenza non è necessaria se le apparecchiature sono state omologate o approvate per il funzionamento in modo completamente automatico.

vota