Consulenza o Preventivo Gratuito

Detrazioni facili per i pensionati

del 04/02/2011
di: di Carla De Lellis
Detrazioni facili per i pensionati
Più facile quest'anno la dichiarazione sulle detrazioni fiscali dei pensionati Inpdap. Se la situazione è la stessa dell'anno scorso, è sufficiente sottoscrivere il modello inviato dall'Inpdap (assieme al Cud/2011) che è già precompilato con i dati denunciati nell'anno 2010. Quindi senza necessità di compilarne uno nuovo. Il modello va consegnato all'Inpdap (anche tramite Caf o un professionista abilitato) entro il 31 maggio 2011. È quanto si legge, tra l'altro, nella nota operativa n. 7/2011.

Le indicazioni riguardano l'adempimento annuale per ottenere gli sconti fiscali (Irpef) per carico fiscale, ossia le cosiddette detrazioni fiscali. I pensionati (come i lavoratori dipendenti), a tal fine, devono presentare ogni anno una domanda contenente le condizioni di spettanza, nonché il codice fiscale dei soggetti per i quali si richiede il beneficio. La domanda da presentare quest'anno, e a cui si riferiscono le istruzioni operative, avrà dunque efficacia per il 2011.

L'Inpdap, per semplificare e rendere più agevole il compito ai pensionati che devono confermare la stessa situazione dello scorso anno, sta inviando due modelli: uno precompilato con i dati indicati per il 2010 e l'altro in bianco, da compilare se ci sono state modifiche nella situazione di carico familiare. In questo modo, dunque, i pensionati che non avuto modifiche possono limitarsi a sottoscrivere il modulo precompilato e a riconsegnarlo all'Inpdap, alla sede competente, anche mediante un Caf o un professionista abilitato. Il termine di consegna è fissato al 31 maggio 2011 e vale in entrambi i casi (situazione confermata o situazione variata). La mancata presentazione della dichiarazione entro il termine comporterà la sospensione delle detrazioni (sconti) fiscali dalla rata relativa al mese di agosto, senza revoca dei mesi precedenti, ossia senza recupero (addebito in pensione) di quanto già riconosciuto (a titolo di detrazioni fiscali) nei mesi da gennaio a luglio. Se i pensionati, poi, si ravvedono e presentano la dichiarazione entro il 31 dicembre, con la prima rata di pensione utile l'Inpdap riconoscerà la detrazione fiscale anche per i mesi durante i quali è stata eventualmente sospesa (da agosto in poi). In caso di mancata presentazione entro fine anno, invece, l'Inpdap procederà evidentemente a recuperare (addebitare) la detrazione per l'intero anno in sede di conguaglio fiscale (gennaio/febbraio 2012).

vota