Consulenza o Preventivo Gratuito

Istanze presentate via Civis elaborate anche dai Cam

del 03/02/2011
di: Valerio Stroppa
Istanze presentate via Civis elaborate anche dai Cam
Le istanze presentate dai contribuenti tramite il canale Civis saranno elaborate anche dai Cam, i centri di assistenza multicanale dell'Agenzia delle entrate. Così facendo, sarà possibile potenziare il servizio e i tempi di attesa per la lavorazione delle domande, in verità già piuttosto ridotti (circa un giorno). È quanto ha scelto di fare l'amministrazione finanziaria in relazione a un sistema, il Civis appunto, che nel 2010 ha fatto registrare oltre 270 mila richieste di assistenza. In una nota inviata alle organizzazioni sindacali, l'Agenzia ha informato che, in vista dell'ampliamento dei servizi erogabili tramite Civis (che abbraccerà presto anche le cartelle di pagamento), tenuto conto che la tipologia di assistenza offerta è analoga a quella che i call center (Cam) svolgono tramite telefono, è stata disposta l'estensione ai Cam della modalità di lavorazione tramite il canale Civis, che si andrà a configurare come una lavorazione di back-office. A definire i parametri di distribuzione dei carichi di lavoro sarà la Direzione centrale servizi ai contribuenti delle Entrate, sentiti i direttori dei Cam, in base alla capacità operativa delle singole strutture. Le istanze presentate tramite Civis permettono ad oggi di chiedere chiarimenti relativamente a comunicazioni di irregolarità ricevute dai contribuenti a seguito dei controlli formali e automatici delle dichiarazioni dei redditi già presentate. La domanda, che viene lavorata dagli uffici dell'Agenzia di tutta Italia, può anche portare all'annullamento della rettifica (in caso di errori del Fisco o di valide ragioni del contribuente) oppure a sanare eventuali anomalie, versando le somme indicate con una riduzione delle sanzioni. Si ricorda che Civis, inizialmente accessibile solo agli utenti abilitati ad Entratel, nel corso del 2010 è stato aperto anche agli utenti Fisconline, in modo da consentire anche ai contribuenti di compiere direttamente in rete le operazioni di sportello, senza recarsi presso gli uffici locali. Il potenziamento di Civis, si legge nella nota delle Entrate, «si inquadra nella politica di semplificazione degli adempimenti e di agevolazione dell'utilizzo del canale telematico che si è rivelata vantaggiosa in termini di maggiore efficienza dei servizi al cittadino».

vota