Consulenza o Preventivo Gratuito

Il professionista non paga per gli omessi versamenti

del 28/02/2012

Il professionista non paga per gli omessi versamenti
Il Tribunale di Genova, nella sentenza del 20 gennaio 2012, fornisce importanti indicazioni sul tema della responsabilità del commercialista nel caso in cui vengano notificate cartelle di pagamento ai contribuenti assistiti dal professionista.
Il caso analizzato dal Tribunale riguarda una società, assistita da un commercialista, la quale decise di citare il professionista in giudizio, presentando una richiesta di risarcimento danni. La società sosteneva infatti che quanto richiesto dall’Erario con numerose cartelle di pagamento, relative a molteplici omessi versamenti di imposte, dovesse essere imputabile a inadempimenti posti in essere dal commercialista al quale la società aveva attribuito un incarico di assistenza fiscale.
Il giudice, affrontando il caso in questione, ha innanzi tutto individuato i casi in cui il professionista può essere ritenuto responsabile: si tratta dell’errore commesso nell’autoliquidazione e quindi nella determinazione delle imposte dovute e del mancato versamento delle stesse qualora egli sia stato specificamente a ciò delegato dal contribuente.
Al contrario, secondo il Tribunale, il contribuente può essere ritenuto direttamente responsabile per gli errori commessi nella comunicazione dei dati nonché per i mancati pagamenti delle imposte se tale atto sia a carico dello stesso e perciò nel caso in cui non sia stato espressamente delegato un commercialista.
Le prove acquisite nel corso del giudizio hanno portato il Tribunale a ritenere non responsabile il professionista in quanto è emerso che gli omessi versamenti che hanno provocato la notifica delle cartelle di pagamento, erano conseguenza di mancati pagamenti che dovevano essere effettuati dalla società, non essendo imputabili errori o responsabilità al commercialista che è risultato aver predisposto correttamente le deleghe di pagamento, anche in merito agli importi periodicamente liquidati.
La sentenza in commento rappresenta un caso in cui il conferimento dell’incarico professionale al commercialista, per la tenuta della contabilità e per l’espletamento degli adempimenti fiscali, non comporta necessariamente l’imputazione di responsabilità al professionista allorquando vengano notificate cartelle di pagamento al contribuente assistito, sempre che sia dimostrata la diligenza del commercialista nell’espletamento dell’incarico ricevuto.

Dott. Mauro Michelini
vota  

COMMENTI

maurilia

14/08/2018 21:04:05

Imponendomi la legge italiana di dovermi rivolgere ad un commercialista per pagare qualsiasi imposta, il cittadino deve sapere quali imposte debba pagare ma ritengo che l'incaricato al conteggio risponda di errori dovuti a errori per forza imputabili a lui.

Dott. Mauro Michelini - Commercialista

14/08/2018 21:04:05

Nessuna legge italiana impone di rivolgersi a un dottore commercialista per pagare le imposte.
Qualora un contribuente decida di affidarsi ad un professionista, darà un incarico che può essere quelli di liquidare l'imposta e/o di effettuare il versamento telematico della stessa.
L'articolo qui presentato evidenzia che, secondo il Tribunale citato, se al commercialista viene richiesta la liquidazione dell'importo da versare ma non il materiale versamento telematico dell'imposta e se viene data evidenza che il conteggio è stato effettuato, non può essere imputato al commercialista il fatto che il contribuente non abbia versato quanto dovuto secondo le scadenze previste.
In sostanza il commercialista risponde per l'attività che gli è richiesta nell'incarico e non per attività che rimangono a carico del contribuente.

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...