Consulenza o Preventivo Gratuito

Reato di spaccio anche senza sequestro

del 02/12/2010

Reato di spaccio anche senza sequestro

Per configurare il reato di spaccio non è indispensabile il sequestro della sostanza poiché l’illecito può essere provato anche attraverso intercettazioni e testimoni. La sentenza n. 40163 della Cassazione afferma ciò in risposta al ricorso proposto a due imputati per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti o psicotrope ed estorsione, che avevano eccepito l’impossibilità di configurazione del reato di spaccio per l’inesistenza della prova della droga. La Corte ha però spiegato che: “i giudici di appello - si legge dalla parte motiva della sentenza - hanno fondato il loro convincimento sulla base sia delle convergenti e fra di loro integrantesi dichiarazioni rese da soggetti a vario titolo coinvolti nella vicenda sia del contenuto e del tenore di numerose conversazioni intercettate, della quali hanno tratto il convincimento”. Per questo motivo, i giudici hanno giudicato inammissibile il ricorso e, citando le più autorevole decisioni affini al caso di specie, hanno precisato che “è (…) principio più volte affermato da questa Corte che il reato di detenzione a fini di spaccio o quello di spaccio non sono condizionati, sotto il profilo probatorio, al sequestro o al rinvenimento di sostanze stupefacenti, poiché la consumazione di tali reati può essere dimostrata attraverso le risultanze di altre fonti probatorie, quali le ammissioni dello stesso imputato, le deposizioni dei testimoni o il contenuto di intercettazioni”.

a cura della Redazione

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c