Consulenza o Preventivo Gratuito

Un decreto cancella le differenze tra figli legittimi e naturali

del 03/11/2010

Un decreto cancella le differenze tra figli legittimi e naturali

In futuro non ci saranno più differenze fra figli naturali e legittimi. È la sostanza di un disegno di legge delega, in materia di filiazione approvato dal Consiglio dei ministri del 29 ottobre 2010, che dovrà ora essere esaminato dal Parlamento. Attraverso questo provvedimento il concetto di “potestà dei genitori” si trasforma nelle relazioni che intercorrono tra genitori e figli; accanto ai doveri dei genitori previsti dalla Costituzione, è introdotto il diritto del figlio ad essere assistito moralmente, a crescere con la propria famiglia, ad avere rapporti con i parenti e ad essere ascoltato in tutte le questioni che lo riguardano; è introdotto il principio della unicità dello stato giuridico di figlio, per cui le disposizioni in tema di filiazione si applicano a tutti i figli, senza distinzioni; sono messe sullo stesso piano la disciplina sulle successioni e quella sulle donazioni; è introdotta la nozione di abbandono, qualora la mancanza di assistenza da parte dei genitori e della famiglia abbia gravemente compromesso la crescita del minore; infine, le condizioni di indigenza dei genitori non potranno costituire un ostacolo al diritto del minore a vivere nella propria famiglia.

a cura della Redazione

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c