Consulenza o Preventivo Gratuito

Fisco: come accedere al bonus mobili per le giovani coppie

del 07/09/2016

Fisco: come accedere al bonus mobili per le giovani coppie

Scopriamo come funziona il bonus fiscale sui mobili destinato alle giovani coppie: quali sono le detrazioni previste e come è possibile ottenere il bonus fiscale. 

A chi è destinato il bonus fiscale?

Il bonus fiscale è previsto per le giovani coppie nelle quali almeno uno dei componenti non abbia superato i 35 anni di età.

È inoltre richiesto che la coppia risulti sposata o convivente more uxorio da almeno tre anni. Per le coppie conviventi è richiesta quindi l'iscrizione nello stesso stato di famiglia a partire almeno dal 2013.

Requisito fondamentale è inoltre che la coppia, o uno dei due componenti, abbia acquistato un'abitazione da utilizzare come abitazione principale nel corso del 2016 o del 2015.

Come funziona il bonus fiscale per l'acquisto dei mobili 2016

Il bonus fiscale è previsto per le spese per l'acquisto di mobili fino ad un importo massimo complessivo di 16.000 euro. È possibile detrarre solo la spesa sostenuta per i mobili nuovi, ad esclusione dei grandi elettrodomestici. Non sono invece ammissibili alle detrazioni altre tipologie di accessori per la casa, come ad esempio infissi, pavimentazioni, tessili per l'arredo o altri complementi.

Anche le eventuali spese di trasporto e di montaggio dei mobili possono essere utilizzate ai fini della detrazione fiscale.

La detrazione riconosciuta è pari al 50% del totale degli acquisti (mobili, spese di trasporto e montaggio), e viene riconosciuta in dieci rate annuali, al pari di quanto avviene per le altre detrazioni fiscali relative alle spese per le abitazioni (come ad esempio le riqualificazioni energetiche). La richiesta di detrazione deve essere presentata contestualmente alla dichiarazione dei redditi 2017 ed è possibile sia con il modello 730 sia con Unico Persone Fisiche.

Per ottenere la detrazione è necessario che il pagamento venga effettuato con una modalità di pagamento tracciabile, come bonifico e carte di pagamento (di debito o di credito) ed è necessario inoltre conservare tutta la documentazione relativa agli acquisti, come fatture o scontrini. 

Il bonus per l'acquisto dei mobili non è cumulabile con altre detrazioni analoghe, come il bonus previsto per l'arredamento e i grandi elettrodomestici nelle abitazioni oggetto di ristrutturazione.

Precisiamo inoltre che l'acquisto può essere effettuato da uno dei due componenti della coppia, anche nell'eventualità che il componente in questione abbia superato i 35 di età. Ne consegue che gli acquisti sono ritenuti validi sia se effettuati con denaro preveniente da un conto cointestato alla coppia, sia con strumenti di pagamento del conto singolo.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...