Consulenza o Preventivo Gratuito

Correttivi del fisco: penalizzati i professionisti

del 13/06/2016

Correttivi del fisco: penalizzati i professionisti

Sono stati presentati di recente i cosiddetti correttivi del fisco agli studi di settore, elaborati per prendere in considerazione la situazione congiunturale che molte imprese e professionisti stanno attraversando. Scopriamo in cosa consistono e quali sono le principali novità per i correttivi per l'anno fiscale 2015.

Correttivi del fisco: un vantaggio ma non per tutti

Secondo quanto emerso da una prima analisi dei correttivi, l'applicazione degli stessi risulterà più o meno vantaggiosa a seconda della categoria di appartenenza. La prima motivazione dell'affermazione precedente deriva dal fatto che non tutte le categorie degli studi di settore potranno usufruire di questi correttivi. La seconda motivazione è data invece dal caso specifico di alcune professionalità che usufruiranno di correttivi che incideranno in misura minore rispetto a quanto avvenuto negli anni scorsi, anche se questa affermazione non rispecchia in realtà tutte le professionalità coinvolte dai correttivi fiscali 2016.

Come funzionano i correttivi fiscali?

Partiamo innanzitutto dalla spiegazione dell'introduzione dei correttivi. Il loro scopo è quello di ridurre l'impatto della situazione congiunturale di crisi, che ha comportato una sostanziale riduzione delle tariffe professionali applicate in molti settori. Tuttavia, come anticipato nel paragrafo precedente, in moltissimi casi i correttivi hanno un impatto inferiore rispetto quanto si è verificato negli anni scorsi, con una correzione quindi meno marcata. La motivazione di questa scelta sarebbe da cercarsi all'interno degli studi di settore, che nella loro elaborazione dovrebbero già riflettere la congiuntura economica in atto.

I correttivi fiscali si applicano tramite una modalità di calcolo che tiene conto del numero degli incarichi professionali svolti nell'anno fiscale 2015, rapportati al calcolo derivante dal relativo studio di settore. Come anticipato nel paragrafo precedente, dai primi calcoli di applicazione dei correttivi è emerso un panorama piuttosto variegato, con riduzioni inferiori rispetto a quanto verificatosi per l'anno fiscale 2014. Tuttavia in alcuni casi le correzioni fiscali rilevate saranno maggiori, come avverrà ad esempio per gli ingegneri e i periti industriali.

Modificati per l'anno fiscale 2016 anche i correttivi fiscali relativi agli indici di coerenza economica. Questi indicatori hanno la funzione di correggere ulteriormente le stime iniziali, con un ribasso che dovrebbe rispecchiare maggiormente la situazione del settore in seguito alla crisi economica. Gli indici citati affrontano diversi aspetti dell'attività professionale e imprenditoriale in genere, considerando tra gli altri il margine del professionista e il rendimento lordo per gli addetti all'attività.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...