Consulenza o Preventivo Gratuito

Il limite dei contanti è stato innalzato

del 14/01/2016

Dal primo gennaio dell’anno in corso il limite per l’uso del contante è stato innalzato ad € 3.000.00, modificando in modo sensibile il limite di € 1.000,00 voluto tre anni fa dal governo Monti, che rimane operativo nel caso di trasferimento di denaro effettuato dai Money Transfer.

La novità ha sollevato pareri contrastanti. I contrari evidenziano la maggiore facilità di attuare operazioni in nero, le associazioni di categoria del commercio plaudono l’iniziativa in quanto vedono in essa una maggiore libertà operativa che dovrebbe materializzarsi in una spinta positiva dei consumi, soprattutto per i beni di maggior valore.

L’innalzamento del limite comporterà una variazione pratica importante per chi si vedeva rifiutare il pagamento, allo sportello bancario, di un modello F24 di importo superiore ai € 1.000. Costretti quindi ad attivare servizi in home banking o appoggiarsi a un professionista, l’innalzamento del limite consentirà una maggiore libertà d’azione da parte del soggetto pagatore con contestuale aumento dei servizi offerti dal servizio bancario.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...