Consulenza o Preventivo Gratuito

Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili

del 09/12/2015

Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili

Le persone con una disabilità, così come i loro famigliari, possono usufruire di alcune agevolazioni dal punto di vista fiscale. Ecco le notizie più aggiornate dell'Agenzia delle Entrate.

Agevolazioni fiscali per auto

Un primo aspetto trattato dalla legge 104 art. 3 comma 1 (è la norma che regolamenta i vantaggi fiscali per i disabili) è quello relativo all'acquisto di un'autovettura o di veicoli in genere. All'acquisto del veicolo la persona disabile ha diritto ad usufruire dell'IVA agevolata al 4%. Inoltre è prevista un'esenzione dal pagamento del bollo e non sono previsti pagamenti per la trascrizione dell'acquisto. Oltre alle agevolazioni indicate, si ha inoltre diritto a una detrazione del 19% dall'Irpef, per un acquisto non superiore ai 18.075,99 euro. Per usufruire della detrazione è necessario che il veicolo in questione sia utilizzato o direttamente o vantaggio della persona disabile. L'acquisto dell'auto è detraibile una sola volta ogni quattro anni e in caso di vendita della vettura prima di questo periodo di tempo, potrebbe essere richiesto il rimborso di parte della detrazione ottenuta. Sono previste limitazioni a seconda della disabilità dl richiedente.

Altre agevolazioni fiscali legge 104

Oltre che per l'acquisto di un'auto o di un veicolo, è possibile usufruire di altre agevolazioni. L'aliquota del 4% può essere richiesta anche per l'acquisto di attrezzature necessarie per il sollevamento o per la deambulazione della persona con disabilità, così come per una serie di strumenti atti a rendere più agevole al vita del disabile (compresi ad esempio servo scale, apparecchi acustici o mezzi per superare le barriere architettoniche).

All'interno della categoria degli strumenti citati rientrano anche i supporti informatici, tecnologici o elettronici in genere, anche se fabbricati per le specifiche esigenze della persona.  Per usufruire dell'IVA ridotta è necessario dimostrare la condizione di disabilità, presentando prescrizione medica che attesta la necessità dello strumento, oltre ad un certificato di invalidità.

Per quanto riguarda le spese mediche sostenute dal o per il disabile e non coperte dal servizio sanitario nazionale, è prevista l'intera deducibilità in dichiarazione dei redditi anche per quanto riguarda le spese relative all'assistenza.

Un ultimo capitolo delle spese detraibili riguarda le barriere architettoniche. Questa tipologia di intervento viene infatti considerata al pari delle ristrutturazioni edilizie e può quindi usufruire della detrazione al 50%, prevista anche per il 2016. Infine per l'esecuzione dei lavori di eliminazione delle barriere è possibile richiedere l'applicazione dell'IVA agevolata al 4%.


vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
iPad come strumento di lavoro

del 14/07/2010

Array Networks Inc, società leader per l’utilizzo sicuro delle applicazioni in azienda, ha lanciato...

A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...