Consulenza o Preventivo Gratuito

Aborto, vince l’obiezione

del 13/10/2010

Aborto, vince l’obiezione

Sull'aborto, al Consiglio d'Europa, vince la linea più favorevole alla difesa del diritto all'obiezione di coscienza da parte del personale sanitario. Questo il risultato del confronto avvenuto giovedì scorso nel corso dei lavori dell'assemblea parlamentare di Strasburgo. La risoluzione e' stata approvata con 56 sì, 51 no e quattro gli astenuti. Tra i maggiori cambiamenti introdotti la cancellazione del richiamo all'obbligo per i medici di informare i pazienti su tutte le opzioni di cura disponibili, indipendentemente dal fatto che tali informazioni possano indurre il paziente a seguire una cura a cui l'operatore sanitario obietta. E' stato poi inserito un paragrafo che afferma che "nessuna persona o ospedale o istituzione può essere obbligata o ritenuta responsabile o discriminata se rifiuta per qualsiasi motivo di eseguire o assistere un aborto, anche spontaneo".

news selezionate da ItaliaOggi

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c