Consulenza o Preventivo Gratuito

Legge di stabilità 2016: le novità per i cittadini

del 28/10/2015

Legge di stabilità 2016: le novità per i cittadini

Il testo definitivo della Legge di Stabilità 2016 non è ancora stato approvato in tutte le sue parti dal parlamento, ma i punti che la caratterizzano sono già chiari. Vediamo quindi quali sono i campi di intervento principali della legge.

Legge di stabilità 2016: cosa cambia per i cittadini

Partiamo dai numeri: la legge di stabilità, anche nota come ex-finanziaria, è un insieme di provvedimenti la cui cifra finale di spesa sarà compresa tra i 27 ed i 30 miliardi di euro. Il primo provvedimento della legge di stabilità di interesse di molti italiani è quello relativo alla casa. La manovra finanziaria del governo Renzi ha infatti abolito l'IMU da tutte le abitazioni, comprese quindi quelle di lusso. Per tutte le abitazioni, incluse quelle già esenti dall'IMU, verrà abolita inoltre anche la TASI, la tassa sui servizi indivisibili. L'abolizione dell'IMU è stata estesa anche a tutti i terreni di tipo agricolo e ai macchinari imbullonati, per i quali lo scorso anno erano stati sollevati molti dubbi e polemiche riguardo al pagamento dell'imposta.

Scongiurato l'aumento dell'IVA, che era stato ipotizzato nelle clausole di salvaguardia della legge di stabilità 2015.

La legge di stabilità 2016 ha introdotto il pagamento del canone RAI in bolletta, elemento che fino a pochi giorni fa sembrava di difficile attuazione. Come anticipato, l'importo del canone sarà ridotto a cento euro rispetto ai circa 113 attuali, mentre un'ulteriore riduzione di 5 euro è stata programmata a partire dal 2017.

Disattese invece le aspettative sulle pensioni: la legge di stabilità non ha approvato la possibilità di pensione anticipata a partire dai 63 anni. In alternativa è stata però introdotta al possibilità di richiedere la riduzione dell'orario di lavoro per chi ha superato i 63 anni e 7 mesi di età, con una riduzione minima dell'importo dello stipendio. 

Le novità per le imprese ed i professionisti nella legge di stabilità 2016

La prima novità per quanto riguarda le imprese è la riduzione dell'IRES, la tassa sui profitti, che sarà ridotta di 3,5 punti percentuali a partire dal 2017, ma che potrebbe essere anticipata di un anno.  

Nuovi sgravi in arrivo anche per l'acquisto di macchinari, che se effettuati entro il 2016 daranno diritto ad una deduzione dalle imposte fino al 140% del valore di acquisto. 

Novità anche per i pagamenti in contanti: la legge ha infatti introdotto la possibilità di pagare e ricevere pagamenti fino a 3.000 euro in contanti, soddisfacendo in questo modo le richieste di aziende e professionisti che chiedevano un innalzamento in tal senso.


vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...