Consulenza o Preventivo Gratuito

School Bonus e detrazioni fiscali

del 28/07/2015

School Bonus e detrazioni fiscali

È stato denominato school bonus, ma diversamente da quanto si potrebbe pensare ad una prima lettura, non è un beneficio che riguarderà le famiglie e gli studenti, o almeno non direttamente. Il provvedimento è piuttosto una misura di tipo fiscale a vantaggio di chi effettua una donazione verso le istituzioni scolastiche nazionali, pubbliche o private.

Le donazioni e le detrazioni fiscali dello school bonus

Sulla linea di quanto avviene già per le organizzazioni no profit, il governo ha introdotto la possibilità di ricevere delle detrazioni fiscali per le donazioni effettuate nei confronti della scuola. La percentuale di detrazione è stata individuata nel 65% dell'importo donato fino alla fine del 2016 e scenderà invece al 50% a partire dal 2017. Ai fini dell'ottenimento del bonus sono considerate valide le donazioni effettuate per la realizzazione di nuovi istituti scolastici, per il potenziamento o la manutenzione di quelli già presenti sul territorio nazionale e per il supporto agli interventi volti a favorire la futura occupazione degli studenti. 

Come funziona lo school bonus

Come detto in precedenza il bonus viene calcolato in base ad una percentuale annua variabile a seconda dell'anno nel quale si effettua la donazione. La cifra ottenuta viene suddivisa in tre parti uguali che potranno essere utilizzate come bonus ai fini fiscali per le dichiarazioni successive. 

L'importo massimo detraibile è pari a 100.000 euro per ogni periodo di imposta (tipicamente quindi per ogni anno).

Per l'utilizzo del bonus ottenuto sarà possibile effettuare una compensazione tramite modello F24, alla stregua di quanto già avviene per le altre tipologie di detrazioni simili. 

Lo school bonus è escluso dal conteggio dei redditi validi per determinare la base imponibile ai fini fiscali, compresi i redditi utili ai fini delle tassazioni comunali e regionali, così come viene escluso dai calcoli relativi all'IRAP. 

Possono richiedere il riconoscimento del bonus fiscale sia le persone fisiche sia le aziende.

Le istituzioni scolastiche che riceveranno le donazioni, sono tenute invece a comunicare l'utilizzo fatto delle somme ricevute, ad esempio pubblicandole su una pagina internet apposita o in una sezione del sito web dell'istituto.

Tornando alla detrazione invece, la donazione che la genera non potrà essere utilizzata per ottenere altri tipi di agevolazione fiscale.

L'utilizzo dello school bonus è invece compatibile con altre detrazioni di tipo fiscale, nei limiti massimi in vigore al momento della presentazione delle dichiarazioni dei redditi.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...