Consulenza o Preventivo Gratuito

Quando scade il 730

del 30/03/2015

Quando scade il 730

E’ il uno dei momenti "burocratici" più caldi dell'anno: fra poche settimane presenteremo la nostra dichiarazione dei redditi 730 ed Unico.

Come sempre, però, le scadenze potrebbero subire delle variazioni a cause delle, mai previste complicazioni tricolori. Al momento, quali sono i termini in vigore e le possibili modifiche in vista?

730: rinvio più che scontato 

Per ora, la scadenza dei termini per la presentazione del 730 è prevista per il prossimo 7 di luglio (sia per i moduli precompilati che tradizionali). Tuttavia, le nuove regole predisposte per la presentazione dei modelli 730 precompilati sono fonte di complicazioni rilevanti per le procedure di invio. I CAF e gli studi professionali hanno già le mani fra i capelli: i termini non potranno essere rispettati.

Per questo motivo, con ogni probabilità, i termini slitteranno di qualche settimana (o almeno di quindici giorni). Scadenza probabile verso la fine di luglio.

Discorso analogo per il modello Unico. Spostamenti in vista a causa delle modifiche che stanno interessando gli studi di settore da presentare entro giugno, e di conseguenza le successive scadenze per i pagamenti periodi a esse correlate.

Ritornando al 730 e al modello precompilato: le maggiori difficoltà scaturiscono dal fatto che, al momento, non è ancora partita in via definitiva la sperimentazione dell'Agenzia delle Entrate sul nuovo sistema di compilazione.

Questo, ricordiamolo, attingerà ai database già in possesso da parte dell'Agenzia per ottenere i dati dei redditi. Sarà attivato, inizialmente, solo per i lavoratori dipendenti e per i pensionati. In ogni caso, l'utilizzo del modello precompilato rimane facoltativa anche per gli obbligati alla presentazione della dichiarazione.  

730 precompilato: responsabilità dei dati

Altro tasto dolente riguarda le modifiche per i 730 da presentare in forma congiunta, non disponibili in modalità precompilata e, pertanto, soggetti all'intervento di un CAF o di un professionista fiscale. In questo caso, si noti, è lo studio che effettua la modifica alla dichiarazione a dover garantire la correttezza dei rapporti con il fisco. Ma l’applicabilità sta suscitando molti dubbi: non è escluso che il 730 precompilato possa subire ulteriori modifiche e relativi posticipi. 

Mentre tutto è in divenire - cosa assolutamente comune in terra italica - vi invitiamo a consultare le pagine del nostro blog per gli aggiornamenti. Nei prossimi giorni ci impegneremo a pubblicare tutti i nuovi adempimenti e le date di posticipo all’orizzonte.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...