Consulenza o Preventivo Gratuito

Decreto Irpef parte II

del 25/06/2014

Decreto Irpef: tutte le novità (seconda parte)

Delle tante novità contenute nel cosiddetto decreto Irpef, così battezzato per l'ormai celebre misura del bonus fiscale di ottanta euro (decreto legge 66/2014), vi abbiamo già dato notizia in un post precedente.

Rinviando a ciò che abbiamo già scritto per quanto riguarda Tasi, Irpef, Equitalia e tassa per la richiesta della cittadinanza, continuiamo in questa sede a curiosare fra i tanti cambiamenti voluti dal governo Renzi.

Il decreto ha rinviato le decisioni in merito al taglio dell'Irap per le imprese alla legge di delega fiscale 2015, ma secondo quanto annunciato nei giorni scorsi dovrebbe essere effettuato un taglio pari al 10%.

Via libera da parte dell’Esecutivo alle nuove imposte per il rilascio del passaporto. Queste, ricordiamolo, prevedono l'abolizione della tassa annuale per il rinnovo (necessaria fino a ieri per i viaggi in paesi extra Ue) e l'incremento a 73,50 euro per il rilascio dello stesso.  In costo “iniziale” (per il rilascio e per il primo anno di rinnovo) è di poco inferiore a quello previsto in precedenza, dunque, ma si “ripaga” velocemente dall’anno successivo.

Il governo ha inserito inoltre una norma per la promozione del made in Italy all'estero, del quale si occuperanno le sedi del ministero degli Esteri. Per la norma sono già stati stanziati 15 milioni di euro.

Per ciò che concerne le energie rinnovabili, è stata introdotta una norma che prevede la riduzione delle tasse per l'applicazione delle energie rinnovabili in campo agricolo per l'anno in corso. Attenzione però: al momento non è ancora stata trovata la copertura per estendere il provvedimento al prossimo anno.

Passo indietro, invece, per quanto riguarda la digitalizzazione: l'obbligo di pubblicare esclusivamente online i bandi di concorso pubblici è stato posticipato al 2016.

Parlando di pubblicazioni online, è stato al contrario confermato l'obbligo di mettere a disposizione dei cittadini in maniera trasparente i dati sui compensi percepiti dai membri dei consigli di amministrazione delle società pubbliche. Le stesse società e tutte le amministrazioni statali, in più, potranno comunicare entro luglio il recesso dai contratti di affitto considerati troppo onerosi - i cosiddetti "affitti d'oro" - anche nel caso in cui le proprietà facciano parte di fondi di investimento.

Passa in via definitiva lo slittamento per il pagamento delle concessioni demaniali relative all'utilizzo delle nostre spiagge, prorogato al prossimo 15 di settembre.

Nel decreto è stato incluso, infine, anche il provvedimento relativo alla televisione e radio statale. Il governo ha deciso di mantenere le sedi regionali, ma la Rai sarà comunque costretta a fare i conti con il tanto vituperato taglio di 150 milioni di euro da parte dello stato.

Tante novità in arrivo. Siamo pronti a ripartire?

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...