Consulenza o Preventivo Gratuito

Expo 2015, il progetto vincitore "Padiglione Italia"

del 12/11/2013

Expo 2015, il progetto vincitore "Padiglione Italia"

I lavori di realizzazione per Expo 2015, che porterà Milano e l'Italia ad essere protagoniste della scena mondiale, proseguono a ritmo sostenuto. Sono molte le aspettative legate alla manifestazione intitolata “Nutrire il pianeta Energia per la Vita”, che a detta di molti potrebbe rappresentare un rilancio di immagine, ma soprattutto un incentivo alla ripresa economica per il nostro Paese. Oltre al ritorno immediato per la manifestazione e per l'indotto generato dai milioni di visitatori di Expo, si auspica un ulteriore ritorno economico alla chiusura della manifestazione, causato dall'immagine positiva che la manifestazione saprà veicolare per il nostro Paese.

Nei giorni scorsi è stato presentato a Roma presso il Quirinale il progetto vincitore per la realizzazione del padiglione dedicato all'Italia, pianificato dall'architetto Michele Molé della Nemesi Partners S.r.l. in collaborazione con gli studi Proger S.p.A. di Pescara e BMS Progetti S.r.l di Milano. Questo progetto ha battuto la concorrenza internazionale, superando più di sessanta studi che avevano partecipato al concorso indetto da Expo per la realizzazione del padiglione.

Sono stati già stanziati circa quarantaquattro milioni per la messa in opera del progetto, a cui andranno aggiunti circa 14 milioni per la copertura esterna. E' chiaro quindi che a progetto terminato non si avrà una semplice struttura espositiva, ma un vero e proprio edificio di forte impatto per i visitatori di Expo 2015, come prevedibilmente si augurano i progettisti.

Michele Molé, l'architetto autore del progetto vincente, a proposito della propria opera ha affermato: "Il padiglione per un esposizione  di solito è progettato come una scatola che va riempita. Noi abbiamo cercato di fare una cosa diversa, tenendo presente la lezione tutta italiana del manierismo e soprattutto del barocco, che fa del coinvolgimento la propria cifra".

Il progetto è stato sviluppato a partire dalla figura della piazza, tipico luogo di aggregazione delle città italiane e fulcro della vita cittadina già a partire dall'epoca romana, da cui è stata tratta l'ispirazione anche per i quattro “cardi”, una serie di edifici al cui interno saranno collocati i materiali che intendono rappresentare i concetti di Regione, Territorio, Made in Italy e le eccellenze che permettono di rappresentare l'Italia come un caso unico e conosciuto in tutto il pianeta. Sarà quindi il coinvolgimento del visitatore la cifra del "Padiglione Italia", che vuole unire l'intento informativo alla meraviglia che l'architettura italiana sa suscitare nei visitatori degli altri paesi.

Il progetto sarà esposto ai visitatori presso la sala della Guardia d'Onore dall'otto novembre al 15 gennaio 2014, un'occasione per conoscere in anticipo l'aspetto deciso per la "vetrina Italia" ad Expo 2015.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati