Consulenza o Preventivo Gratuito

Dichiarazione dei redditi, controllo delle spese

del 30/08/2013

Dal periodo d’imposta 1997 il contribuente non deve allegare alla propria dichiarazione dei redditi nessuna documentazione attestante le spese sostenute indicate nel quadro RP e le certificazioni delle ritenute d’acconto subite indicate nei quadri RE, RG, RL, rimandando di fatto all’Agenzia delle Entrate la facoltà di controllo dei dati immessi. Questa attività si esplicita con la richiesta dei documenti  che hanno consentito al contribuente di usufruire di detrazioni d’imposta o della deducibilità del reddito imponibile (spese mediche, relative ad assicurazioni vita e infortuni, contributi obbligatori etc.).

Se i dati immessi in dichiarazione non corrispondono a quelli presentati all’ufficio, lo stesso procede alla rettifica della dichiarazione indicando la maggior imposta da versare, sanzioni (ridotte) e interessi.

A fronte dell’avviso di rettifica il contribuente può pagare, entro 30 gg dalla notifica, anche ratealmente (le rate di numero variabile avranno cadenza trimestrale). Se si supera il periodo di 30 gg dalla notifica della comunicazione le sanzioni saranno piene, senza rateazione del pagamento. Risponda alla richiesta di documentazione con sollecitudine.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...