Consulenza o Preventivo Gratuito

Regole di trasparenza in condominio

del 15/07/2013

Regole di trasparenza in condominio

L’amministratore di condominio, nell’espletare il suo mandato, deve sempre tenere presente il principio della trasparenza.

In buona sostanza deve andare a gestire il Condominio nella maniera più limpida possibile nell’interesse del condomino che è suo “cliente”.

La nuova normativa, entrata in vigore il 18.06.2013 con legge 11.12.2012 n. 220, accentua questa necessità dando delle maggiori responsabilità all’amministratore.

In primis dispone chiaramente che ogni condomino può richiedere la situazione dei pagamenti delle spese condominiali, dopodiché chiarisce e determina in maniera chiara come grave inadempimento dell’amministratore effettuare “la gestione secondo modalità che possono generare possibilità di confusione tra il patrimonio del condominio e il patrimonio personale dell’amministratore o di altri condomini” (art. 1129 c.c.).

Non solo, nella norma di cui all’art. 1130 bis c.c., è disposto chiaramente che “Il rendiconto condominiale contiene le voci di entrata e di uscita ed ogni altro dato inerente alla situazione patrimoniale del condominio, ai fondi disponibili ed alle eventuali riserve, che devono essere espressi in modo da consentire l’immediata verifica”.

Possiamo assolutamente affermare che il principio della trasparenza è una componente determinante della nuova normativa ed è richiamato in più articoli del codice civile.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati