Consulenza o Preventivo Gratuito

Inps: vouchers per baby sitting e asili nido

del 09/04/2013

Inps: vouchers per baby sitting e asili nido

Sul sito Inps sono state rese note le istruzioni per ottenere i vouchers (buoni lavoro) finalizzati alla remunerazione delle baby sitter o alla copertura di parte delle rette dell’asilo nido per le neo mamme, secondo quanto previsto dalla Riforma Fornero.

La legge L. 92/2012 (Riforma Fornero), si ricordi, concede alle madri lavoratrici la possibilità di ottenere un contributo economico pari a 300 euro mensili in alternativa al godimento di parte o dell’intero semestre di congedo parentale a loro spettante al termine del congedo di maternità. L’importo è destinato ad abbattere le spese mensili sostenute per pagare servizi di baby sitting o la retta dell’asilo nido pubblico o privato accreditato in cui è iscritto il loro bambino.  

Non è ancora possibile partecipare al bando per l’assegnazione dell’incentivo, la cui apertura sarà comunicata con una circolare a parte, ma si può già avviare la procedura per richiedere i vouchers nelle seguenti modalità.

Come inviare la domanda per il riconoscimento del contributo economico.

Le mamme interessate dovranno inoltrare apposita istanza utilizzando esclusivamente la piattaforma on line dell’Ente previdenziale. Dopo aver eseguito il collegamento al sito dell’Inps, si potrà accedere alla sezione dedicata all’invio delle istanze seguendo il percorso: Al servizio del cittadino/Autenticazione con PIN/Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito/Invio delle domande per l’assegnazione dei contributi per l’acquisto dei servizi per l’infanzia.

Si ricordi che, prima di iniziare la procedura di presentazione della domanda, è necessario essere provvisti di un PIN dispositivo. Si consiglia caldamente di munirsi di PIN in precedenza. La richiesta e l’attivazione dello stesso va gestita nella sezione del sito “Richiedi e gestisci il tuo PIN online”.

Durante la procedura, la richiedente dovrà indicare di quale dei due tipi di beneficio intende usufruire (baby sitting o asilo nido). Nel caso in cui si sia scelto il contributo per far fronte agli oneri di strutture pubbliche/private accreditate per l’Infanzia, dovrà fornire i dati identificativi della struttura in cui è iscritto il minore.

Una volta inviata, la domanda sarà inserita in una graduatoria. La formazione di tale graduatoria sarà determinata dal valore della propria dichiarazione Isee. La posizione occupata in graduatoria sarà tanto più alta quanto più ridotto sarà l’importo dichiarato nel campo Isee. A parità di reddito, sarà data precedenza alla richiedente che ha presentato per prima la domanda.

Erogazione del contributo economico

L’Ente precisa che il denaro sarà erogato per frazioni di mese intere.

In caso di fruizione della rete pubblica (o privata accreditata) di strutture eroganti servizi per  l’Infanzia, l’Inps erogherà direttamente il pagamento alla struttura prescelta. Per ulteriore praticità, una lista di strutture accreditate cui sarà possibile rivolgersi per iscrivere il proprio bambino è segnalata sul sito.

In caso di baby sitting, si utilizzerà il sistema dei buoni lavoro.

In caso di rinuncia da parte della richiedente, i vouchers non ancora utilizzati potranno essere riconsegnati all’Ente erogante in blocchetti da trecento euro (ossia per importi mensili).

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c