Consulenza o Preventivo Gratuito

Le novità della riforma del lavoro da gennaio 2013

del 20/02/2013

Le novità della riforma del lavoro da gennaio 2013

A partire dal 1 gennaio 2013 sono state introdotte numerose modifiche in tema di assunzioni di nuovi dipendenti e trasformazione di contratti di lavoro già esistenti.

Le principali novità sono:

- Agevolazioni per i nuovi assunti (possibilità di sgravi fino al 50%);

- Assunzione di un apprendista in azienda con meno di 9 dipendenti (sgravio totale fino al 2017);

- Assunzione di un lavoratore altamente qualificato (credito d’imposta del 35% fino a max 200.000 euro annui);

- Co.co.pro. (si applicano i minimi tabellari dei dipendenti in base al CCNL di riferimento);

- Stagisti (hanno diritto ad una indennità);

- Dipendenti a termine (si applica un contributo aggiuntivo dell’ 1,4%);

- Assunzione di un lavoratore svantaggiato nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Puglia, Molise, Sardegna e Sicilia (credito d’imposta del 50%);

-Congedo per paternità

Queste sono alcune delle principali novità introdotte. Sono, inoltre, state riviste le percentuali di detrazione dei contributi per l’assunzione di lavoratori portatori di handicap.

Per ogni approfondimento si rimanda alla Legge 92/2012.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c