Consulenza o Preventivo Gratuito

Dopo redditest e redditometro, lo spesometro

del 18/02/2013

Dopo redditest e redditometro, lo spesometro

Dopo il Redditest ed il Redditometro, è venuto il momento del loro fratello maggiore: lo Spesometro.

Il 30 aprile 2013, infatti, scade il termine per l’invio di quello che un tempo era chiamato l’“elenco clienti e fornitori”, una comunicazione, da presentare in forma telematica, obbligatoria per tutti i contribuenti con partita IVA, che riepiloghi, per ciascun cliente e fornitore, l’importo di tutte le operazioni attive e passive effettuate nell’anno.

Inaugurato nel 2010 per le sole transazioni superiori ai 3.000 euro (3.600 euro se effettuate nei confronti dei privati), a partire dal 2012 esso si allarga fino a ricomprendere tutte le transazioni rilevanti ai fini IVA e per le quali vige l’obbligo di emissione della fattura, a prescindere dall’importo della stessa.

Ciò si è reso necessario per cancellare gli innumerevoli problemi sorti in precedenza in merito all’individuazione del limite che faceva scattare l’obbligo di inclusione della fattura nell’elenco.

Si attendono ulteriori chiarimenti da parte dell’Amministrazione Finanziaria.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Aumenta il compenso dei 730

del 13/09/2010

Il compenso per Caf e professionisti per ogni dichiarazione elaborata e trasmessa per l'attività svo...