Consulenza o Preventivo Gratuito

Requisiti per la proroga del contratto a tempo determinato

del 04/02/2013

Requisiti per la proroga del contratto a tempo determinato

In linea generale è ammessa la proroga del contratto a tempo determinato (art. 4 del D. Lgs. n. 368/2011), in presenza dei seguenti requisiti:

1) la forma scritta ed il consenso del lavoratore;

2) la durata iniziale del contratto inferiore a 3 anni,

3) l’unicità della proroga, che può intervenire una sola volta;

4) l’esistenza di ragioni oggettive a suo sostegno;

5) l’identità tra l’attività originaria oggetto del contratto a termine e quella per la quale interviene la proroga. Alla luce di ciò si comprende che la durata complessiva del contratto (termine iniziale più proroga) non può comunque superare i 3 anni.

Esiste tuttavia un’eccezione: non è prorogabile, ai sensi dell’art. 4, comma 2 bis del Decreto citato, quella nuova tipologia di contratto a termine utilizzabile in caso di primo rapporto lavorativo di durata non superiore a 12 mesi, la stessa per la quale è possibile avvalersi della facoltà di non indicare le ragioni tecniche, produttive, organizzative o sostitutive a sostegno dell’apposizione del termine.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati