Consulenza o Preventivo Gratuito
Domande & risposte

Con la rendita catastale di euro 302,13 risulta da pagare a me e mia moglia come prima rata Imu un euro ciascuno. Si paga lo stesso? O si può pagare tutto a dicembre con l'aliquota del 0.48% già deliberata dal Comune?

vota  


Dal corrente anno, e per il successivo biennio, è stata introdotta in via sperimentale l'IMU che va a sostituire l'ICI e l'IRPEF ad esclusione degli immobili locati e che entrerà a regime nel 2015.
La novità rilevante, oltre alle metodologie di calcolo, è l'imponibilità dell'abitazione principale, per la quale l'imposta da versare viene definita applicando un'aliquota agevolata a sua volta decurtata dalla detrazione fissa oltre ad una aggiuntiva dipendente dal numero di figli conviventi di età inferiore ai 26 anni.
Il combinato di questi vari elementi può portare al caso prospettato.
Di norma gli importi inferiori a euro 2,00 non si pagano, ma è bene precisare che i singoli Comuni hanno ampia discrezionalità nella definizione delle metodologie relative all'imposta, detto ciò, pur ritenedo che nulla sia dovuto a giugno, ritengo opportuno procedere a una verifica presso l'ufficio competente.
Dato per scontato che il Comune interessato si adegui al limite minimo sopra indicato, a dicembre entrambi i coniugi verseranno l'intera imposta con l'applicazione dell'aliquota deliberata e già definita nello 0.48%.
Giova ricordare che dal 01.06. p.v. il pagamento dell'imposta potrà essere effettuato esclusivamente con il nuovo modello F24 recante la sezione titolata "Imu e altri tributi locali" con indicazione del codice tributo 3912 ( per il caso prospettato ), l'imposta relativa all'abitazione principale (e delle pertinenze ) è di esclusiva competenza del Comune per cui non ci sarà alcuno sdoppiamento in sede di versamento, come invece avviene per gli altri fabbricati, le aree industriali e i terreni.


sidebar domande e risposte