Consulenza o Preventivo Gratuito

Dieci anni di attività per Geo.Val.Esperti

del 26/01/2011
di: La Redazione
Dieci anni di attività per Geo.Val.Esperti
Inizio di anno incoraggiante per Geo.Val.Esperti (Associazione Geometri Valutatori Esperti) che ha chiuso con soddisfazione il 2010 festeggiando dieci anni di attività e che punta per il 2011 ad una qualificazione sempre maggiore dei propri associati. Da sempre lo scopo di Geo.Val è stato quello di qualificare al meglio la figura del geometra che sceglie di lavorare nel ramo della valutazione immobiliare attraverso collaborazioni con realtà sia nazionali, quali Tecnoborsa e Abi (Associazione bancaria italiana), che internazionali come TEGoVA (The European Group of Valuers' Associations) e I.V.S.C. (International Valuation Standards Council). Ma non solo, perché l'associazione ha sempre puntato a sviluppare la competenza e la specializzazione degli iscritti. Anche quest'anno infatti continua la collaborazione con CRIF Certification Services che permetterà di ricevere attestazione della propria competenza attraverso la certificazione accreditata ISO 17024. Inoltre da quest'anno l'associazione promuoverà nuovi percorsi formativi coordinati da tutor esperti e distribuiti in maniera capillare su tutto il territorio nazionale. Ma non solo formazione per Geo.Val, che guarda al 2011 come una nuova partenza, perché proprio da quest'anno la maggior parte degli istituti bancari dovrebbe aderire agli standard di valutazione immobiliare dell'Abi per i quali l'associazione si è sempre battuta facendo propri i principi degli International Valuation Standards e le best practice nazionali di valutazione degli immobili. Un primo passo in questa direzione è stato fatto quando lo scorso 25 novembre è stato siglato a Roma un protocollo di intesa sulle Linee guida per la valutazione degli immobili tra Abi, gli ordini professionali dei geometri, ingegneri, architetti, agronomi, periti industriali, periti agrari, Tecnoborsa e alcune delle maggiori società immobiliari. L'accordo sulle nuove metodologie per la valutazione degli immobili messe a punto dall'Abi e condivise dall'Agenzia del territorio, mira ad una maggiore stabilità del mercato bancario attraverso un'erogazione del credito ipotecario più adeguata rispetto al passato, e a una maggior trasparenza nelle valutazioni immobiliari. Ed ora Geo.Val auspica che le banche adottino gli standard di valutazione immobiliare alfine di avere regole generali alle quali attenersi in modo chiaro e trasparente per tutti.
vota