Consulenza o Preventivo Gratuito

Intrastat, lunedì viaggia su Entratel

del 08/05/2010
di: di Roberto Rosati
Intrastat, lunedì viaggia su Entratel
Via libera alla presentazione dei modelli Intrastat attraverso il canale telematico dell'agenzia delle entrate. A partire da lunedì prossimo, 10 maggio, gli elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie potranno essere trasmessi, direttamente dagli interessati oppure tramite gli intermediari abilitati, utilizzando i servizi telematici dell'agenzia delle entrate, in alternativa al servizio telematico doganale. Lo stabilisce un provvedimento congiunto firmato ieri, 7 maggio 2010, dai direttori delle due agenzie fiscali. Il provvedimento, molto atteso dagli operatori, che hanno lamentato difficoltà nell'utilizzo delle procedure informatiche dell'amministrazione doganale, attua la disposizione dell'art. 3 della determinazione dell'agenzia delle dogane del 22 febbraio 2010, che prevede appunto l'attivazione della trasmissione dei modelli Intrastat attraverso le entrate. Gli elenchi devono essere predisposti in formato elettronico in conformità alle specifiche tecniche ed ai tracciati riportati nell'allegato al provvedimento. La presentazione potrà essere effettuata, come si diceva, direttamente dai soggetti obbligati, oppure tramite gli intermediari abilitati di cui all'art. 3, commi 2-bis e 3 del dpr 322/98, ossia: - società del gruppo; - soggetti iscritti all'albo dei dottori commercialisti, esperti e periti contabili, oppure all'albo dei consulenti del lavoro; -soggetti iscritti alla data del 30/9/1993 nei ruoli camerali di periti ed esperti per la sub-categoria tributi, in possesso di laurea in giurisprudenza o in economia o equipollenti, oppure del diploma di ragioneria; - associazioni sindacali di categoria tra imprenditori; - centri autorizzati di assistenza fiscale; - altri incaricati individuati con decreto del ministro dell'economia.

Prima dell'invio telematico, il flusso dei dati deve essere sottoposto a controllo mediante il software distribuito dall'agenzia delle entrate sul proprio sito internet. Qualora abbia superato il controllo, il flusso deve essere sottoscritto elettronicamente secondo le regole previste per la trasmissione telematica delle dichiarazioni e degli altri documenti all'Agenzia delle entrate. Se non viene sottoposto a controllo, oppure non viene sottoscritto elettronicamente, il flusso sarà scartato dal sistema.

Restano fermi, naturalmente, i termini e la frequenza di presentazione degli elenchi, come definiti dal decreto ministeriale del 22 febbraio 2010.

vota