Consulenza o Preventivo Gratuito

Più soldi per restituire le polizze dormienti

del 01/05/2010
di: Antonio G. Paladino
Più soldi per restituire le polizze dormienti
Più soldi per restituire le polizze dormienti. Arrivano buone notizie per i risparmiatori che hanno già richiesto indietro le somme delle proprie polizze assicurative finite, purtroppo, nel calderone dei conti dormienti. Nello schema di decreto ministeriale concernente la ripartizione per l'anno 2010 del fondo derivante dalle sanzioni amministrative irrogate dall'Autorità garante della concorrenza e del mercato da destinare ad iniziative a vantaggio dei consumatori (Agcom), presentato ieri in Senato per il parere delle competenti commissioni, una quota di 7,6 milioni di euro dall'ammontare complessivo di queste sanzioni (oltre 38 mln euro) è destinata a favorire la restituzione delle somme versate, in relazione alla retroattività delle disposizioni in materia di polizze dormienti (ex articolo 3, comma 2-bis del dl n. 134/2008). Lo schema di decreto ministeriale prevede, a tal fine, che per realizzare tali interventi, la Direzione generale per il mercato della stessa Agcom, possa trasferire tale somma ad altre pubbliche amministrazioni competenti ovvero stipulare apposita convenzione con la Consap. Inoltre, nella conversione del dl incentivi (40/2010), potrebbe esserci spazio per un emendamento teso a un ulteriore ampliamento del capitolo polizze dormienti. Il provvedimento, che già esclude la retroattività della norma, dovrebbe accogliere un meccanismo che consenta nei sei mesi successivi all'entrata in vigore della legge di conversione, di reclamare polizze già finite nel fondo conti dormienti.

vota