Consulenza o Preventivo Gratuito

Agenzie fiscali, manager più ricchi

del 29/04/2010
di: La Redazione
Agenzie fiscali, manager più ricchi
Stipendi più ricchi per i circa 4 mila dirigenti e professionisti degli enti pubblici non economici e delle Agenzie fiscali. L'ipotesi di contratto nazionale per il quadriennio normativo 2006-2009 ed il biennio economico 2006-2007 (area sesta), firmata ieri, porta in dote ai manager di seconda fascia un incremento medio mensile totale che va dai 276,99 euro (suddivisi tra aumenti del tabellare, della retribuzione fissa e di quella di risultato) nelle Agenzie ai 369 euro negli enti pubblici non economici. Mentre nelle tasche dei dirigenti di prima fascia andranno complessivamente 666,11 euro in più al mese. «Si tratta di un risultato importante che porta miglioramenti significativi e permette di arrivare alla conclusione del percorso dei rinnovi contrattuali anche delle aree dirigenziali; resta ancora il secondo biennio contrattuale 2008-2009 per il quale a breve inizieremo le trattative», ha dichiarato il segretario nazionale della Cisl Fp, Daniela Volpato. «Siamo riusciti ad ottenere aumenti economici molto positivi sia sul tabellare che sulle altre voci della retribuzione, ma anche a rinforzare l'autonomia ed il ruolo della dirigenza e dei professionisti».

E in effetti l'ipotesi di accordo risulta in linea con i risultati raggiunti per il personale del comparto nello stesso biennio contrattuale (4,85% del monte salari medio).

Per quanto riguarda invece la parte normativa dell'accordo si segnala l'introduzione del nuovo Codice disciplinare dei dirigenti delle Agenzie fiscali (oltre 1.300) che estende a questa categoria di manager pubblici le tutele previste per gli altri dirigenti e cioè la reintegrazione in caso di licenziamento illegittimo e l'indennità sostituiva della reintegrazione, nel caso in cui il dirigente non voglia essere reintegrato

È stata inoltre prevista la possibilità di elevare il tetto massimo della retribuzione di posizione fino al 15%, in presenza di strutture organizzative particolarmente complesse e di sedi periferiche particolarmente disagiate

Confermata anche la tutela assicurativa per i dirigenti, limitatamente alle ipotesi di responsabilità civile e patrocinio legale, a seguito delle recenti direttive della Corte dei conti che non permettono di accendere polizze a favore dei dirigenti per l'ipotesi di danno erariale.

vota